ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Zona bianca, regole: in Lombardia e Lazio stop coprifuoco-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos (2)-Covid Italia, 1.390 nuovi contagi e 26 morti: bollettino 13 giugno-**Torino: Boccia, 'prime primarie al tempo del Covid, gran ritorno democrazia partecipata'**-Israele: Di Maio (Iv), 'Bennet apre nuova stagione, obiettivo sia due Stati per due popoli'-Covid: Vaia, 'task force per studiare varianti e adeguare risposte'-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa' (2)-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa'-Covid: Vaia, 'non credo a fughe da Wuhan, sbagliate considerazioni geopolitiche'-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (2)-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (3)-Como: senatrici Lega, 'Valenta strumentalizza diritti donne e dimentica fallimento porti aperti'-Centrodestra: Rauti, 'fusioni a freddo sono fallimentari'-Centrodestra: Rotondi, 'bene partito unitario ma richiede tempo e riflessione'-AstraZeneca, De Luca: "In Campania no mix vaccini"-Roma: Sgarbi, 'caso Ardea non è problema di armi ma di mancanza senso civico e solidarietà'-Como: Ravetto, 'parole Valente imbarazzanti, ancora silenzio su caso Saman'-G7: Gasparri, 'Cina cancro del pianeta da espellere da organizzazioni internazionali'-Como: Meloni, 'giustizia sia rapida e inflessibile'

Mafia: difesa Lombardo, ‘capo imputazione mostruoso, non c’è prova del patto’/Adnkronos (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Poi la legale aggiunge: “Significa affermare una tesi al di la dell’evidenza che è oggettiva”. E ribadisce: “Non voglio soffermarmi sull’Mpa, ma è un contesto storico dal quale non possiamo prescindere per raccontare i fatti. Non è vero che Lombardo assumerà un atteggiamento di lotta alla mafia solo di facciata quando diventerà Presidente della Regione, nominando dei magistrati”, cioè Caterina Chinnici, oggi eurodeputata e Massimo Russo, oggi Procuratore dei minori a Palermo. E ricorda che “nel 2007 si votò in molti comuni siciliani. Solo in provincia di Catania si vota in 18 comuni. Perché parlo di Catania? Perché è la provincia dentro cui gravita la consorteria mafiosa con cui l’imputato, secondo l’accusa, avrebbe avuto dei rapporti”. Lombardo, occhiali da sole RayBan e mascherina bianca sul volto, accompagnato anche oggi dal figlio, Toti, è seduto in seconda fila e ascolta in silenzio l’arringa fiume degli avvocati Licata e Maiello.

Al termine della requisitoria, la Procura generale di Catania, lo scorso 2 febbraio, aveva chiesto la condanna a sette anni e 4 mesi di carcere per l’ex Governatore. Il nuovo processo di appello scaturisce dalla decisione della Corte della Cassazione di annullare, nel 2018, con rinvio alla Corte d’appello, la sentenza del procedimento di secondo grado, emessa l’anno prima, che era terminata con l’assoluzione di Lombardo dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e la condanna a due anni – pena sospesa – per corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso, ma senza intimidazione e violenza. Una sentenza, quella di secondo grado, che a sua volta aveva riformato quella emessa il 19 febbraio 2014, col rito abbreviato, dal Gup Marina Rizza che lo aveva condannato a sei anni e otto mesi per concorso esterno all’associazione. Secondo i giudici d’appello di Catania, che avevano nel marzo 2017 avevano assolto Lombardo, come si legge nelle motivazioni, “il summit tra i vertici mafiosi e Raffale Lombardo nel giugno del 2003 a casa” dell’ex presidente della Regione “è un fatto assolutamente privo di riscontro probatorio” e “certamente errata la collocazione temporale assegnata dal Gup” visto che Carmelo Puglisi, che secondo le dichiarazioni del boss pentito Santo La Causa sarebbe stato presente, “nell’estate del 2003 era ancora detenuto”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net