Mafia: arresti Palermo, pm ‘estorsioni fonte primaria sostentamento boss’

Condividi questo articolo:

<p>Palermo, 30 giu. (Adnkronos) – “Dalle investigazioni è emerso in maniera chiara che l’attività estorsiva, strumento attraverso il quale l’organizzazione esercita il controllo sul territorio, continua ad essere una forma di sostentamento primario per il sodalizio mafioso”. Ne sono convinti gli investigatori che all’alba di oggi hanno arrestato undici persone ritenute vicine al sodalizio mafioso di San Mauro Castelverde (Palermo). </p>
<p>”Grazie all’attività di indagine e alla fondamentale collaborazione degli imprenditori vessati, sono state infatti ricostruite 11 vicende estorsive (5 consumate e 6 tentate) – dicono i carabinieri di Palermo che hanno condotto le indagini – Alle vittime era imposto di pagare il pizzo o di acquistare forniture di carne da una macelleria di Finale di Pollina gestita da Giuseppe Scialabba, braccio destro di Giuseppe Farinella”.</p>

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net