ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Ddl concorrenza: Pd, 'accordo ragionevole, ora accelerare su riforme'-Governo: Draghi, 'in condanna attacco sede Cgil difesa democrazia'-**Pil: Moody's taglia a 2,3% crescita Italia in 2022, G20 a +3,1%**-Vaiolo scimmie, Uk ha acquistato oltre 20mila dosi vaccino-Caso camici: giudice, 'nessun danno da mancata consegna, non più impellenti'-Governo: Draghi cita Marini, 'convergere per scelte migliori Paese è forza democrazia'-Ucraina: Draghi, 'crisi mettono a dura prova coesione sociale'-Fisco: Draghi, 'pressione scenderà nel 2022 di 0,4%, calo più alto ultimi 6 anni'-Titoli Stato: volano rendimenti in aste Btp, +115 punti per quello a 10 anni-Caso camici: giudice, 'Fontana imbarazzato ma da imputati nessun inganno'-**Lavoro: Draghi, 'governo si è mosso con rapidità per tutelare lavoratori'**-Lavoro: Draghi, 'molto ancora da fare su morti bianche, tema civiltà che qualifica democrazia'-Ucraina: Draghi cita Tarantelli, 'utopia deboli è paura forti'-Confindustria Moda: tessile, moda e abbigliamento chiude 2021 a 91,7 mld (+22,2%)-Governo: Draghi, 'cambiamento dipende da azione di oggi, serve coraggio'-Governo: Draghi, 'cercato e trovato dialogo con sindacati'-**Governo: Eurispes, tecnico o politico, importante premier adatto a ruolo e onesto**-**Riforme: Eurispes, sì a maggiore autonomia Regioni, la chiedono quasi 70% italiani**-Riforme: Eurispes, fiducia in Presidenza Repubblica ma italiani divisi su elezione diretta-Governo: Draghi, 'è qui per cambiare le cose, non per stare fermo'

**M5S: Toninelli, ‘nessuna pressione da Grillo per aiutare Onorato’**

Condividi questo articolo:

Roma, 19 gen. (Adnkronos) – “Non ho mai aiutato alcun concessionario nella mia azione di ministro. Con Moby e Tirrenia parlano i fatti per il sottoscritto: zero proroghe delle concessioni e gare pubbliche”. Lo dice il senatore M5S Danilo Toninelli, ex ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, parlando con i cronisti nei pressi di Palazzo Madama. Da Grillo “non ho mai ricevuto pressioni o richieste di favori per aiutare questo, i Benetton, un altro concessionario, e neanche Onorato. Lo testimoniano i fatti, l’indirizzo politico portato avanti al ministero, che non era nell’interesse di Onorato ma nell’interesse generale”. “Onorato – ha proseguito Toninelli – voleva mantenere la concessione, scaduta nel 2020. Quando sono arrivato al ministero ho detto ai concessionari che si sarebbero sognati le proroghe. Diedi l’indirizzo alla Direzione generale del ministero di preparare le carte per fare una nuova gara. E Onorato era uno dei partecipanti, non l’aggiudicatario della gara”.

Questo articolo è stato letto 13 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net