M5S: Parole guerriere, ‘comitato sintesi con promotori mozioni Stati generali’

Condividi questo articolo:

Roma, 28 set.(Adnkronos) – “In merito ai tre scenari proposti dal capo politico ai portavoce nazionali del M5S per delineare i cosiddetti Stati Generali, riteniamo attuabile soltanto lo scenario n. 3″, ovvero un percorso che parta dai territori e la gestione collegiale dell’organizzazione, “purché adeguatamente rimodulato”. Lo spiega in una nota il Gruppo dei parlamentari M5S di Parole Guerriere, che ha inviato oggi la stessa comunicazione ai capigruppo di Camera e Senato.

“Siamo fermamente convinti che, prima di parlare di ‘facce’ per la futura governance – proseguono – si debba procedere all’individuazione e alla sintesi delle diverse posizioni sulla nuova organizzazione e sull’identità politica del MoVimento. In questa direzione, le assemblee fisiche sui territori sono fondamentali per dialogare e redigere insieme mozioni puntuali, sottoscritte da un congruo numero di portavoce ed iscritti. Di converso, sarebbero assolutamente da evitare documenti ‘calderone’, privi di una visione politica complessiva e coerente”.

Parole Guerriere propone di formare, pertanto, un ‘Comitato di sintesi’, composto dai promotori delle mozioni, con il compito di disegnare il perimetro degli Stati Generali, senza che si ricorra “a votazioni plebiscitarie e spezzettate sulla piattaforma Rousseau”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net