Lombardia: Pd e M5s, ‘Fontana prenda distanze da Caianello, fugare ogni dubbio’

Condividi questo articolo:

Milano, 20 ott. (Adnkronos) – Pd e Movimento 5 Stelle chiedono al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, di chiarire la situazione e “fugare ogni dubbio” dopo l’inchiesta di Report con l’intervista a Nino Caianello.

“Le notizie emerse dall’ultima puntata della trasmissione di Report Rai3 gettano un’ulteriore ombra sulla terzietà e sull’assenza di conflitti di interessi in capo, in particolare, al presidente di Regione Lombardia. È interesse dei lombardi e dell’istituzione regionale che venga fugato ogni dubbio riguardo sistemi paralleli di relazioni poco trasparenti, che vengano rimosse consulenze che non rispettino i criteri di legge e sanzionati eventuali comportamenti scorretti”, sottolinea il capogruppo del Pd in Lombardia, Fabio Pizzul.

Quelle di Caianello “sono parole di una gravità inaudita, in merito alle quali auspichiamo una pronta smentita e immediata presa di distanza da parte del presidente Fontana. Da lui ci aspettiamo un’immediata querela nei confronti di Caianello e pretendiamo un altrettanto immediato chiarimento in Aula. Altrimenti, data la gravità della situazione, è opportuno si dimetta”, dice il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Consiglio Regionale, Massimo De Rosa. Caianello, per cui è stato chiesto un processo dai pm, riconosciuto da politici e magistrati come il deus ex machina della politica del centro destra in Lombardia, nel corso dell’intervista ha dichiarato che “Attilio Fontana non fa la politica, è un gestore della politica e risponde agli accordi”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net