Libri: da Frassica ad Arbore, la libertà della satira raccontata dagli umoristi

Condividi questo articolo:

Roma, 20 apr. (Adnkronos) – Da Nino Frassica a Renzo Arbore passando per Moni Ovadia, Claudio Bisio, Vauro, Saverio Raimondo. Una carrellata di voci per rispondere alla domanda: “Si può ridere di tutto?”. Interviste raccolte nel libro sugli scaffali dal 6 maggio ‘Che Cazzo ridi? Dialoghi sulla libertà di ridere’ di Sergio Spaccavento, creativo pubblicitario, autore televisivo, (Sagoma Editore, collana Dietro le quinte). Ad arricchire il mosaico degli interventi con cui si approfondisce il ruolo dell’umorismo nella società contemporanea ci sono, tra le altre, le opinioni di Michela Giraud, Pif, Elio, Lercio, Nicola Vicidomini, Antonio Rezza, Flavia Mastrella, Leo Ortolani, Saverio Raimondo, Immanuel Casto.

Al centro dei dialoghi con l’autore, satira sociale, politica e religiosa, censura, Charlie Hebdo, meme, black humor, barzellette razziste e parolacce, con il desiderio di tracciare il perimetro della libertà di espressione. Un’odissea indagatoria di Sergio Spaccavento che ha intervistato non solo i grandi dell’umorismo italiano, ma anche personaggi del web, della musica, dei videogiochi e dell’arte. La prefazione è di Maccio Capatonda, mentre la copertina riproduce l’opera ‘The Great Comedian’ di Max Papeschi.

Impreziosiscono il volume le illustrazioni degli intervistati realizzate da nove promettenti giovani artisti ex studenti della Scuola Mohole e le appendici del giornalista Leonardo Coen e del magistrato Valerio de Gioia. Le royalties sono devolute a ResQ. Non mancano ovviamente le osservazioni e i punti di vista. Secondo Frassica ad esempio, “se guardi una vignetta satirica su un giornale, al momento ci ridi su, ma se la rivedi dopo dieci giorni spesso non la capisci, mentre il surreale è un momento che vale per sempre”. E Arbore ricorda: “La nostra battuta più avanti era ‘Gotta Continua’ perché sulla gotta si poteva scherzare, ma non sulle tragedie”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net