ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos-Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos (2)-Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos (3)-Ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane-**Pensioni: in stand-by tavolo governo-sindacati dopo annuncio sciopero su manovra**-**Stellantis: Tavares, 'software business ad alto margine, aumenterà efficienza'**-Calcio: ecco 'Il grande libro del derby di Roma', aneddoti e storie sulla sfida della Capitale-Farmindustria: "Manifattura hi tech italiana eccellenza in Europa"-Calcio: Chelsea, Kovacic positivo al Covid-Berruto (Pd): "Sport in Costituzione entro il 2023 se cambiamo l'articolo 9"-Automobilismo: ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane-Automobilismo: ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane (2)-Sport: Berruto (Pd), 'vada in art. 9 Costituzione con l'ambiente, si può fare entro il 2023'-Tennis: Guy Forget si dimette da direttore del Roland Garros-Lgbt: Regimenti (Fi), 'non si chiede tolleranza offendendo religione'-Vuole vaccino, padre è contrario: giudice dice sì alla ragazza-Centrosinistra: Bellanova, 'da Conte falsità, Iv nel campo riformista, il trasformista è lui'-Manovra: Legnini, 'proroga bonus 110% in zone a rischio sismico è imperativo'-Manovra: Tajani, 'sciopero danno per ripresa, Cgil e Uil ci ripensino'-Manovra: Borghi (Pd), 'sciopero eccessivo, noi lavoriamo per il dialogo'

Leopolda: Italia Viva Agrigento, ‘Arnone non parla a nome del partito’

Condividi questo articolo:

Palermo, 22 nov. (Adnkronos) – I coordinatori provinciali di Italia Viva Agrigento, Cristina Scaccia e Michele Termini, congiuntamente con il responsabile regionale legalità di IV, Giancarlo Garozzo, “apprendono con una nota stampa che l’avvocato Giuseppe Arnone ha preso la tessera del partito di Matteo Renzi”. “Certi che la Leopolda sia uno spazio aperto, a cui può partecipare chiunque, è altrettanto ovvio che una tessera non abilita a parlare in nome e per conto del partito, che anzi prende nettamente le distanze da Giuseppe Arnone – dicono -Il nostro è e rimane un partito aperto, ma questo non legittima Arnone a prendere iniziative o, peggio ancora a spendere il nome del partito. Pertanto, prendiamo le distanze da ogni iniziativa fatta da Arnone, i nostri parlamentari non sono al servizio della sua causa”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net