Lavoro: Gadda (Iv), ‘via Parisi e Tridico, se Catalfo ferma lo faccia Conte’

Condividi questo articolo:

<p>Roma, 29 giu. (Adnkronos) – “Senza vere politiche attive per il lavoro è inutile continuare a prevedere miliardi di euro per la cassa integrazione, con proroga fino a fine anno. I problemi vengono solo rinviati a gennaio, senza alcuna prospettiva di risolverli. Il primo passo necessario per ripartire su questo fronte è liberare l’Anpal, l’agenzia nazionale dedicata proprio a questa delicata attività, dalla presenza inutile anzi controproducente di Mimmo Parisi, le cui dispendiose gesta tra voli in prima classe per gli Usa e rimborsi dorati fanno emergere ogni giorno particolari sempre più imbarazzanti. Se la ministra Catalfo non è in grado o non vuole intervenire per risolvere questo problema, creato dal precedente governo giallo-verde, allora sia il presidente del Consiglio Conte a prendere in mano la situazione e sostituisca sia Parisi, sia Tridico dall’Inps”. Lo dichiara la deputata di Italia Viva, Maria Chiara Gadda. </p>
<p>”Ogni giorno in più che rimangono al loro posto – prosegue Gadda – è un giorno perso per rilanciare le politiche per il lavoro e per l’assistenza sociale. I navigator e il Reddito di cittadinanza si sono rivelati un enorme fallimento sul fronte della ricerca dei posti di lavoro”.</p>

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net