ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Governo: Renzi 'Conte non ha i numeri', ma Pd fermo su stop a Iv**-**Governo: Renzi 'Conte non ha i numeri', ma Pd fermo su stop a Iv** (2)-Archeologia: Bronzi di Riace, Museo Reggio Calabria prepara 50esimo ritrovamento-Archeologia: Bronzi di Riace, Museo Reggio Calabria prepara 50esimo ritrovamento (2)-Archeologia: Bronzi di Riace, Museo Reggio Calabria prepara 50esimo ritrovamento (3)-Governo: Pd, 'prezzo crisi immenso, in Parlamento tutti si assumano responsabilità'-Scrittori: ritrovati a Taranto scritti originali del Premio Nobel Quasimodo-Ue: Gentiloni, 'se Next Generation Eu funzionerà si potrà riproporre'-**Ue: Gentiloni, 'ruolo maggiore Stato comprensibile ora ma poi trovare equilibrio'**-Governo: Berlusconi, 'centrodestra unito e compatto, da sinistra spettacolo deludente'-**Danza: è morto Juan Carlos Copes, il leggendario ballerino di tango aveva il Covid**-Sport: Sbrollini e Nobili (Iv), 'preoccupazioni Malagò giustificate'-**Governo: Calenda, 'Mastella si chiama fuori? Bene non ne sentiremo la mancanza'**-Governo: Delrio, 'bentornato De Filippo, bene sì a fiducia'-**Governo: Renzi a parlamentari Iv, fiero di nostro lavoro, avanti su contenuti'**-Governo: Mastella, 'mi chiamo fuori, ci sarà Conte ter con Iv'-Governo: Renzi con parlamentari Iv, 'non hanno numeri, stiamo uniti'-Governo: Renzi con parlamentari Iv, 'domani decidiamo come comportarci'-**Governo: in corso riunione Crimi-Bonafede con direttivi gruppi M5S**-Arte: è morto Mitsumasa Anno, grande maestro giapponese dell'illustrazione (2)

**Governo: Leu, ‘cercare in Parlamento sostegno per andare avanti’**

Condividi questo articolo:

Roma, 14 gen. (Adnkronos) – “La scelta del senatore Renzi è tutta politica. C’entrano poco le questioni dichiarate, l’obiettivo è far saltare l’asse tra Pd, 5 stelle e Sinistra, l’unico che può, piaccia o meno, almeno potenzialmente sconfiggere le destre. E quindi far saltare chi più di tutti può garantire questa alleanza, oggi e domani, Conte.” Lo scrive su Facebook il sottosegretario all’università e ricerca Peppe De Cristofaro.

“Governi tecnici, larghe intese, unità nazionali, ammesso che esista qualcuno disposto a guidarle, sono tutte ipotesi disastrose”. Ora “si può provare ad andare avanti su due strade. La prima, suggerita giustamente dal presidente Conte ieri mattina, è (era?) quella, nonostante tutto, di ripartire dal perimetro attuale, provare a scrivere un patto di legislatura e vedere se ci sono le condizioni di proseguire con questo governo e la stessa maggioranza. Ma oggi, vista la scelta scellerata di Italia Viva, è una strada assai difficile: si può ancora fare un ultimo tentativo, ma non si può certo spostare l’asse programmatico più a destra”.

“Se questa strada è preclusa, ne resta un’altra: cercare in Parlamento, tra gruppo misto e singoli parlamentari il sostegno necessario per andare avanti. Se il prezzo è troppo alto, oppure se l’equilibrio è troppo instabile, allora non restano che le elezioni. Pur sapendo che votare in piena pandemia e con questa pessima legge elettorale è una sciagura, ma ricordandosi sempre chi è stato a produrre questa devastante accelerazione”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net