Giovannini (Asvis): ‘Agenda 2030 più lontana con questa crisi’

Condividi questo articolo:

Roma, 26 nov. (Adnkronos) – “L’Agenda 2030 è un po’ più lontana a causa di questa crisi: nel rapporto Asvis, pubblicato a ottobre, ben 9 dei 17 Obiettivi vengono colpiti duramente. Ma la politica, le imprese e la società possono girare questa crisi in opportunità e accelerare. L’Ue sta spingendo tutti i Paesi membri a trasformarsi nella direzione della sostenibilità, anche usando i fondi del Recovery and Resilience Facility”. Così Enrico Giovannini, portavoce Asvis, nel suo intervento al III Forum Sostenibilità di Fortune Italia.

Sull’uso dei fondi europei, Giovannini spiega che “non parliamo solo dei 209 mld perché la Commissione Ue dice che questi soldi vanno impegnati in coerenza con gli altri fondi europei, e per l’Italia parliamo di circa 70 mld della programmazione settennale, quindi 280 mld complessivamente. E vanno spesi secondo le linee guida della Commissione Ue”.

Quanto al Mes, “io trovo allucinante che si discuta da mesi, ‘si’ ‘no’, piuttosto che mettere sul tavolo un piano su cosa faremmo con quei soldi. E’ veramente deprimente che questo Paese discuta di un tema così importante in questo modo. Noi come Asvis abbiamo pubblicato un piano di finanziamento sulla Salute che potrebbe essere finanziato con i soldi del Mes o altri fondi, ma bisogna avere una visione integrata e non discutere solo degli aspetti finanziari”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net