Francia: perquisizioni ad Alcamo, Brahim ospite per alcuni giorni da un amico

Condividi questo articolo:

Palermo, 31 ott. (Adnkronos) – Perquisizioni fino a tarda notte ad Alcamo, piccolo centro del trapanese, degli uomini della Digos di Palermo, guidati dal Procuratore Francesco Lo Voi, alla ricerca di tracce del passaggio di Brahim Aoussaoui, l’attentatore tunisino di 21 anni di Nizza. Sembra che il giovane tunisino, sbarcato a Lampedusa il 20 settembre, sia rimasto per almeno 12 giorni ad Alcamo da un amico. Il trentenne è stato ascoltato fino all’alba dagli uomini del Dipartimento antiterrorismo. Al momento non è in stato di fermo, come apprende l’Adnkronos.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net