ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42 (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia' (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'ricostruzioni più semplici ma senza consumo suolo'-Aspi: Conte, 'non siamo ancora riusciti a sbloccare dossier, concessionario blindato'-Alitalia: Conte, 'compagnia deve camminare con proprie gambe'-**M5S: Casaleggio arrivato a P.Chigi per incontro con Conte**-Ex Ilva: Conte, 'ritardo ma dossier va avanti'-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia'-Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42-Pil: Conte, 'calo significativo e previsto, non ci lasciamo spaventare'-Industria: Spada (Assolombarda), 'sì a 4.0 strutturale, mai compreso perché smontata'-Dl semplificazioni: Conte, 'cittadino deve sapere se tempi Pa rispettati o sforati'-Dl semplificazioni: Conte, 'abuso ufficio non abolito ma circoscritto'-Mes: Spada (Assolombarda), 'iniziamo a prendere queste risorse, sono opportunità'-**Dl semplificazioni: Conte, opere e cantieri non si bloccheranno più**-Dl semplificazioni: Conte, 'stop attese infinite autorizzazioni, Pa deve rispondere in tempo'-**Dl Semplificazioni: Conte, 'commissari opere in casi complessi'**-Imprese, SIMEST: "Salgono massimali dei finanziamenti agevolati"-Dl semplificazioni: Conte, 'trampolino di lancio per rilancio paese'-Coronavirus: da lockdown a fase 3, pazienti sclerosi multipla si raccontano

Fase 3: Alverà (Snam), ‘investimenti in infrastrutture per ripartire’

Condividi questo articolo:

Roma, 4 giu. (Adnkronos) – “Se l’Italia riuscirà a sbloccare investimenti privati per 100 miliardi di euro in infrastrutture nei prossimi 5 anni e se riuscirà a semplificare e far correre in parallelo i processi autorizzativi allora il Paese ripartirà davvero”. Ad affermarlo è l’ad di Snam, Marco Alverà, intervenendo ad un webinar organizzato dalla Business School della Luiss.

“I 100 miliardi di investimenti grazie all’effetto moltiplicatore genererebbero 300 miliardi che permetterebbero di avere un pil in crescita del 4% l’anno”, sottolinea Alverà.

“Grazie ai benefici sull’indotto – rileva -, si potrebbe coinvolgere una parte importante delle nostre piccole e medie imprese creando occupazione in tutto il territorio, in particolare al Sud, con impatti positivi anche in settori particolarmente colpiti dal Covid come costruzioni, ristorazione e strutture ricettive”. Proprio per questo “è importante quello che sta facendo il Governo che sta promuovendo le semplificazioni, la sburocratizzazione”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net