‘Donne in gioco’ in piazza, ‘decreto Sostegni ancora più irrisorio di quello Ristori’

Condividi questo articolo:

Roma 8 apr.(Adnkronos) – “Il decreto Sostegni è ancora più irrisorio di quello ‘Ristori'”. A dichiararlo all’AdnKronos è la presidente del Comitato ‘Donne in gioco’, Antonia Campanella, nel corso della manifestazione di questa mattina a piazza Mastai per chiedere ‘la riapertura delle sale scommesse e bingo’. Secondo Campanella il problema è che “sono state equiparate le attività aperte a quelle rimaste obbligatoriamente chiuse, purché abbiano avuto una perdita del 33%”.

Secondo la presidente di ‘Donne in gioco’, il rischio è alla fine di avere “cifre risibili”, quando bisognava “prevedere sostegni extra, come nel decreto di novembre, dove per le agenzie di scommesse, rimaste obbligatoriamente chiuse, è stato previsto il ristoro del 200% della perdita”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net