ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Covid Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Milano: Moratti, 'finalmente comune si allinea, restano operativi ospedali Ss Paolo e Carlo'-Covid: Moratti, 'con piano famiglia giovani possono conciliare vacanze e vaccino'-Covid oggi Italia, 1.147 contagi e 35 morti: bollettino 18 giugno-Sondrio: Sertori, 'da settembre piena operatività di tutti gli uffici postali'-Sondrio: Sertori, 'da settembre piena operatività di tutti gli uffici postali' (2)-Covid: Foroni, 'su vaccini, in Lombardia grande lavoro volontari protezione civile'-Seconda dose AstraZeneca, Draghi: "Chi vuole, può farla"-Tennis: Atp Queen’s, Berrettini in semifinale, battuto Evans in due set-**Musica: Saviano, 'De Luca mi ha escluso dal Ravello Festival'**-Tod’s: scatta da domani la campagna vaccinale nell’headquarter marchigiano-Lombardia: Locatelli in visita nel bresciano, 'un territorio ricco di realtà preziose'-Comunali: domenica primarie a Roma e Bologna, occhi puntati su partecipazione/Adnkronos-Comunali: domenica primarie a Roma e Bologna, occhi puntati su partecipazione/Adnkronos (2)-Calabria: Boccia fa il punto con il Pd locale su scelta Ventura-Corruzione: Montante, 'mai parlato di antimafia, non eravamo sceriffi'/Adnkronos-Corruzione: Montante, 'mai parlato di antimafia, non eravamo sceriffi'/Adnkronos (2)-Corruzione: Montante, 'mai parlato di antimafia, non eravamo sceriffi'/Adnkronos (3)

Cremona: aveva favorito l’induzione alla prostituzione di una giovane, arrestata

Condividi questo articolo:

Milano, 8 mag.(Adnkronos) – Aveva favorito l’ingresso in Italia di una giovane connazionale, avviandola poi alla prostituzione. Per questo una 37enne di origine nigeriana è stata arrestata. E’ accaduto nel cremonese.

La donna era stata già arrestata nel novembre 2016, in seguito a un’indagine condotta dalla Dda di Catania, dalla quale era emerso che, insieme ad alcuni suoi connazionali, aveva favorito il reclutamento, l’introduzione in Italia e l’induzione alla prostituzione di una ragazza minorenne. Dopo averne organizzato il viaggio clandestino dalla Nigeria fino alle coste siciliane, aveva fatto prelevare la giovane dal centro di accoglienza nel quale era stata collocata, per farla arrivare a Palermo, dove poi l’aveva introdotta all’attività della prostituzione.

A seguito del primo arresto, la 37enne era stata trasferita nel carcere di Catania e poi a quello di Agrigento. Dopodiché, nel giugno del 2020, era stata posta agli arresti domiciliari, con braccialetto elettronico, presso l’abitazione di una parente, a Crema. Ed è qui che i carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla procura di Catania per i reati di tratta di persone pluriaggravata in concorso. Al termine della pena, la donna, che dovrà scontare 10 anni e 4 mesi di reclusione in carcere, verrà espulsa dal territorio italiano.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net