**Covid: ira Pd su Salvini, così mette in difficoltà Draghi e intero governo**

Condividi questo articolo:

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – Stavolta non sono solo tweet, post o video sui social. Stavolta c’è stato un atto formale. L’astensione della Lega in Cdm. Il ‘giochino’ di stare dentro per criticare fuori, stasera ha fatto un salto di qualità. E dal Nazareno trapela tutta l’irritazione dei vertici Pd che parlano di “atteggiamento irresponsabile” di Matteo Salvini, frutto “delle sue difficoltà anche all’interno del centrodestra”, ovvero la competizione con Giorgia Meloni.

“Una prova di irresponsabilità della Lega in Cdm. Questa linea ondivaga mette in difficoltà Draghi e l’intero governo”, mette agli atti il vicesegretario dem, Peppe Provenzano. “Salvini ha problemi nei sondaggi e di competizione per la leadership con la Meloni. Sta giocando una partita sua, ma lo fa sulla pelle degli italiani”. Fonti del quartier generale dem stigmatizzano “linea ondivaga” del leader del Carroccio su un decreto che la Lega aveva sottoscritto nemmeno una settimana fa. “L’atteggimento ondivago di Salvini, che prima rivendica il decreto come frutto delle pressioni della Lega e poi ne prende le distanze, è irresponsabile”.

Il Pd rivendica la sintonia con il premier Mario Draghi che oggi, a quanto si apprende, si sarebbe alquanto irritato per l’insistenza leghista sul rivedere l’accordo stretto in cabina di regia e posticipare quindi l’orario del coprifuoco. “Aperture sì ma con gradualità perchè l’importante è ripartire in sicurezza in modo irreversibile”, sottolineano dal Nazareno.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net