Covid: Dap su vaccinati in carcere, ‘oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose’/Adnkronos (3)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – E’ “difficile”, aggiunge De Gesu stabilire con certezza il numero di novax nelle carceri. “Perché non siamo in grado di sapere se qualche detenuto è contro il vaccino. Poi ci sono quelli che non si sono potuti vaccinare per problemi di salute”.

Attualmente sono 161 in Italia i detenuti malati di Covid. “Di questi 158 sono asintomatici – spiega ancora De Gesu – tre sono sintomatici, di cui uno ricoverato in ospedale”. “La percentuale è dello 0,9 per cento della popolazione di detenuti”, dice. “Gran parte dei malati che compongono il sistema penitenziario non supera 1 o 2 unità per carcere”.

“Mai in tutta la storia del Covid abbiamo superato una percentuale che fosse superiore all’1 per cento – dice ancora De Gesu – il Covid è stato ben contenuto, forse avremmo potuto fare qualcosa di diverso ma non avremmo potuto avere risultati migliori”. E avverte: “Non abbassiamo la guardia, perché in questo momento stiamo andando verso le terze dosi”. “Il tutto sapendo che le misure sanitarie sono dei sistemi regionali sanitari”. Per quanto riguarda le terze dosi, “il dato ufficiale è quello che ci viene fornito dal Ministero della Sanità che parla di somministrazioni, non sappiamo se è la prima o la seconda, noi come dicevo siamo in grado di fare delle stime informali”.

Questo articolo è stato letto 10 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net