ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Zona bianca, regole: in Lombardia e Lazio stop coprifuoco-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos (2)-Covid Italia, 1.390 nuovi contagi e 26 morti: bollettino 13 giugno-**Torino: Boccia, 'prime primarie al tempo del Covid, gran ritorno democrazia partecipata'**-Israele: Di Maio (Iv), 'Bennet apre nuova stagione, obiettivo sia due Stati per due popoli'-Covid: Vaia, 'task force per studiare varianti e adeguare risposte'-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa' (2)-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa'-Covid: Vaia, 'non credo a fughe da Wuhan, sbagliate considerazioni geopolitiche'-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (2)-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (3)-Como: senatrici Lega, 'Valenta strumentalizza diritti donne e dimentica fallimento porti aperti'-Centrodestra: Rauti, 'fusioni a freddo sono fallimentari'-Centrodestra: Rotondi, 'bene partito unitario ma richiede tempo e riflessione'-AstraZeneca, De Luca: "In Campania no mix vaccini"-Roma: Sgarbi, 'caso Ardea non è problema di armi ma di mancanza senso civico e solidarietà'-Como: Ravetto, 'parole Valente imbarazzanti, ancora silenzio su caso Saman'-G7: Gasparri, 'Cina cancro del pianeta da espellere da organizzazioni internazionali'-Como: Meloni, 'giustizia sia rapida e inflessibile'

Covid: Bernini, ‘su brevetti giusta linea Draghi e Ue’

Condividi questo articolo:

Roma, 8 mag. (Adnkronos) – “Le industrie farmaceutiche hanno ricevuto ingenti finanziamenti pubblici ed è giusto che contribuiscano ad aiutare la comunità internazionale nella lotta al Covid, ma non sarebbe certo l’abolizione dei brevetti a risolvere la carenza di vaccini”. Così la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

“La posizione del premier Draghi al vertice di Oporto ha portato a conclusioni equilibrate e condivisibili: nell’ottica di superare la pandemia è interesse comune immunizzare in massa anche i Paesi più poveri, ma il problema non sono i brevetti, semmai il divieto dell’export di dosi e componenti Usa e Gran Bretagna continuano ad attuare, mentre l’Ue ne esporta l’80 per cento”.

“Non solo: una volta eliminati i brevetti, la mancanza di impianti e di tecnologia adeguata rischierebbe di far produrre vaccini scarsamente efficaci o addirittura dannosi. Quindi l’Europa, dopo gli errori e i ritardi iniziali, ora sta indicando al mondo la strategia più efficace per il contrasto globale al Covid grazie anche alla ritrovata centralità del governo italiano”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net