Champions, Atalanta-Real Madrid 0-1: ma la Dea è da applausi

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – L’Atalanta perde 1-0 in casa con il Real Madrid ma esce a testa alta dal confronto con i giganti spagnoli. Anzi, a recriminare dopo l’andata degli ottavi di finale di Champions League è proprio la Dea. La squadra di Gasperini gioca in inferiorità numerica per quasi tutta la partita, causa la contestata e severa espulsione di Freuler al 17′ per un fallo al limite su Mendy, e alla mezz’ora perde anche Zapata, costretto a lasciare il posto a Pasalic per un infortunio.

Ma il Real non brilla e nel primo tempo il portiere dei bergamaschi Gollini deve fare gli straordinari solo poco prima dell’intervallo su una punizione insidiosa di Kroos. Anche nella ripresa la squadra di Zidane fatica a imporsi, l’Atalanta assapora l’impresa ma all’86’ arriva la doccia fredda del gol di Mendy con una conclusione a giro dal limite dell’area che sorprende Gollini. Il sogno qualificazione non è ancora del tutto compromesso per la squadra di Gasperini, ma la notte di Champions contro una big del calcio mondiale lascia comunque l’amaro in bocca.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net