ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Roma: Bettini, 'mai auspicato stessa fine di Marino per Gualtieri' (2)-Centro: Rotondi, 'al via 'Dctour' con i sindaci in tutta Italia'-Quirinale: Tajani, 'Colle e P. Chigi al c.destra? Perchè no, con Pd sempre stato così'-Manovra: Tajani, 'non è esplosa la maggioranza, niente danni al ceto medio'-Quirinale: Zanda, 'su Ddl interpretazioni fantasiose, dannoso qualsiasi dibattito ora'-Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti'-Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti' (2)-Manovra: Iv, 'modifiche su canone suolo pubblico e per gli under 30'-Manovra: Iv, 'emendamenti contro il caro bollette'-Manovra: Marattin (Iv), 'chi vuole buttare fango su di noi ha problemi ben più grandi'-Coldiretti: "Per Natale 3 milioni di famiglie sceglieranno l'albero vero"-Natale: Coldiretti, al via shopping 3 mln alberi veri, 44 euro spesa (2)-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza'-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza' (2)-M5s: Fico, 'nessuna subalternità con Pd, Ulivo formula vecchia'-Quirinale: Zanda, 'Mattarella esemplare, mai pensato di condizionarlo'-Didattica inclusiva, la rete dei tredici Atenei lombardi compie 10 anni-Covid: primario Niguarda Milano, 'aumentano ricoveri intensiva, 80% non vaccinati'-Covid oggi Italia, 17.030 contagi e 74 morti: bollettino 3 dicembre-Covid, Altroconsumo: "Due terzi degli italiani favorevoli al vaccino obbligatorio"

Centrosinistra: Bettini (Pd), ‘sì a unire socialisti, popolari e liberali’ (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – “Al tempo del Conte II – osserva ancora Bettini – la linea di Zingaretti, di Orlando, di Franceschini, mia e degli organismi dirigenti del partito si riferiva ad una fase nella quale Conte era di fatto centrale. L’avevamo votato come primo ministro. Andava rafforzato, aiutato ed anche corretto, se necessario, perché altrimenti l’Italia avrebbe pagato un prezzo salato”.

“Conte ha guidato il governo attraversando la pandemia e una catastrofe economica. Il Pd, insieme a lui, uscì bene dalla prova. Sulla lotta al Covid siamo stati esempio per tanti altri Paesi, abbiamo conquistato ingenti risorse europee e garantito la tenuta sociale. Questi risultati non vanno dimenticati. Piuttosto rivendicati. Ci permisero allora, con la guida di Zingaretti, di vincere tante grandi regioni italiane. Oggi è tutto cambiato. Il Pd e i 5S mantengono una linea unitaria, ma giustamente marcano di più la loro autonomia e identità. E Letta in questi mesi si è guadagnato sul campo un ruolo preminente di raccordo e proposta”. Per Bettini, “non facemmo un errore allora. E stiamo agendo bene oggi. È la politica bellezza… il contrario dell’ideologia”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net