ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Bce: Lagarde, 'non vedo a breve condizioni per aumento tassi'-Consulta, Corte: "Sanatoria regionale dighe illegittima, violano autorizzazione paesaggistica"-Pd: Letta, 'da Agorà uscirà futura coalizione, proseguono fino a primavera'-**Bce: Lagarde, 'credo che Pepp finirà a marzo 2022'**-Pensioni: Letta, 'dal governo prime risposte, ma si farà riforma di lungo periodo'-Omofobia: Letta, 'noi ce l'abbiamo messa tutta, dialogo ci è stato negato'-Bce: Lagarde, 'continua forte ripresa Eurozona, ma slancio rallentato'-Bce: Lagarde, 'inflazione aumenterà ancora poi calo in 2022'-Omofobia: Letta, 'alle elezioni italiani diranno se Italia deve essere come la Polonia'-Manovra: Letta, 'soddisfatti, parole chiave sono nel nostro Dna-Governo: Letta, 'elezioni anticipate? Priorità è uscire da pandemia''-**Omofobia: Letta, 'reazione sguaiata Iv la dice lunga, hanno qualcosa da nascondere'**-**Paralimpiadi: Pechino 2022, Giacomo Bertagnolli sarà il portabandiera azzurro**-Omofobia: Letta, 'Italia allineata a Polonia e Ungheria, orgoglioso di stare dall'altra parte'-Omofobia: Letta, 'voto segreto una forzatura, non aveva senso'-Paralimpiadi: Pancalli, 'Bertagnoli campione straordinario, rappresenta presente e futuro Cip'-Omofobia: Letta, 'impossibile trattare con chi voleva solo affossare Ddl'-Omofobia: Letta, 'ieri sancita rottura anche di fiducia, con Iv? A tutto campo'-Omofobia: Letta, 'Forza Italia dov'è? sta con Orban o con Von der Leyen?'-**Omofobia: Letta, 'prova generale di giochini per il Quirinale, io dico stop'**

Cannabis: promotori referendum scrivono a Mattarella e iniziano sciopero fame

Condividi questo articolo:

Roma, 26 set. (Adnkronos) – Una delegazione dei promotori del Referendum Cannabis legale composta da Antonella Soldo, Marco Perduca e Franco Corleone ha presentato stamani un appello pubblico al Presidente della Repubblica relativo alla discriminazione che il quesito sulla pianta proibita sta subendo. “Ci rivolgiamo a Lei, garante dei diritti fondamentali della Costituzione, perché sia impedita una violazione della volontà di 600.000 cittadine e cittadini che hanno sottoscritto una richiesta di referendum per cancellare alcune norme della legge antidroga 309/90”, si legge nella lettera consegnata brevi manu dal comitato referendario alla segreteria del Quirinale.

“In conseguenza dello stato di emergenza sanitaria -si legge ancora nell’appello al Capo dello Stato- è stato previsto uno slittamento dei termini della procedura al 31 ottobre. Un’interpretazione capziosa ritiene non applicabile questa previsione a chi, come noi, ha depositato la richiesta in Cassazione nel mese di settembre. La nostra colpa consisterebbe nell’adesione massiccia e straordinaria per la legalizzazione del consumo di cannabis e il paradosso inaccettabile si realizzerebbe dando un mese in più a chi ha avuto a disposizione tre mesi per la raccolta e non a chi ha avuto un solo mese”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net