ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Qatar 2022: Tite ufficializza addio al Brasile, 'finito un ciclo, sono in pace con me stesso'-Qatar 2022: ct Marocco, 'in campo per Africa e mondo arabo, spero CR7 non giochi'-Calcio: Lukaku torna a Milano, domani torna ad allenarsi con l'Inter-Qatar 2022: ct Croazia, 'partita grandiosa, nessuno deve sottovalutarci'-F1: Leclerc, 'nuovo team principal Ferrari? Elkann e Vigna faranno scelta giusta'-Qatar 2022: Thiago Silva, 'fa molto male, ora alziamo subito la testa'-Qatar 2022: le formazioni di Olanda-Argentina, Di Maria e Lautaro in panchina-Qatar 2022: ancora niente Argentina-Brasile, l'ultima vola al mondiale nel 1990-Qatar 2022: come Livakovic nessuno mai, 4 rigori parati in un mondiale-**Qatar 2022: sconfitta Brasile, la stampa verdeoro 'gioco drammatico, sogno infranto'**-Qatar 2022: Rodrygo e Marquinhos sbagliano ai rigori, Croazia elimina Brasile ed è in semifinale-Qatar 2022: rigori fatali al Brasile, Seleçao ko dagli 11 metri al mondiale dopo 36 anni-Qatar 2022: quarti amari per il Brasile, esce per la 4/a volta negli ultimi 5 mondiali-Qatar 2022: quarti di finale, il tabellino di Croazia-Brasile-**Musica: è morto il figlio di Tina Turner, aveva 62 anni**-**Qatar 2022: Croazia-Brasile 1-1 dopo i supplementari, si va ai rigori**-Qatar 2022: Brasile ko ai rigori, Croazia prima semifinalista-Qatar 2022: Neymar segna il 77° gol con il Brasile, raggiunto Pelé-**Calcio: Trentalange, 'ho chiesto a Chinè di essere sentito, non mi dimetto'**-Qatar 2022: quarti di finale, Croazia-Brasile 0-0 al 90', si va ai supplementari

Basket: Ayton, ‘mai parlato con coach Williams dopo la gara-7 persa contro i Mavs’

Condividi questo articolo:

Phoenix, 28 set. – (Adnkronos) – Quello zero alla voce minuti sul tabellino del quarto quarto di gara-7, lo scorso 15 maggio, tra i suoi Suns e i Dallas Mavs fa ancora male. Deandre Ayton – l’ex prima scelta assoluta, il centro che nei piani dei Suns dovrebbe essere una delle fondamenta della squadra – tenuto in panchina, per scelta tecnica, da coach Monty Williams, mentre la sua squadra andava incontro a un’eliminazione tanto sorprendente quanto umiliante (-33 lo scarto finale di quella gara-7). Metteteci un’estate in cui i Suns hanno voluto aspettare l’offerta degli Indiana Pacers – pronti a piombare su Ayton, mettendo sul piatto 133 milioni di dollari – per scegliere di pareggiarla e tenere a roster il loro centro, e si può capire come ci fosse attesa attorno all’atteggiamento dell’ex Arizona al via della nuova stagione.

“Giocare a basket è il mio lavoro -ha detto Ayton. E so benissimo che non gioco per me ma per un’organizzazione, di cui porto il nome sulla maglia. Il mio è sulle spalle, ma io sono solo un rappresentante dei Suns”. Un atteggiamento distaccato che si fa più interessante quando rivela che con coach Williams – dopo quella famosa gara-7 – Ayton non ha più parlato: “Mai. Le azioni parlano più delle parole. Se uno ci rimane male per qualcosa importa a pochi: quel che importa è come giochi, il tuo rendimento. Quello che andava detto è già stato detto”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net