ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana

**Aborto: Adinolfi, ‘sportelli pro vita in Liguria? Sono un pannicello caldo’**

Condividi questo articolo:

Roma, 29 set. (Adnkronos) – La proposta di legge di sportelli pro vita gestiti da associazioni di volontariato in ogni struttura ospedaliera in Liguria in cui sia praticata l’interruzione di gravidanza “è un pannicello caldo”. “Servono interventi seri. Dobbiamo ammettere che il principale problema italiano si chiama denatalità, tanto che il Papa ha affermato chiaramente che fare figli è un dovere patriottico nel nostro Paese. Settantamila aborti l’anno possono essere considerati alto tradimento”. Così all’Adnkronos Mario Adinolfi, Popolo della Famiglia, che aggiunge: “Dobbiamo attivare normative che con determinazioni politiche limitino severamente l’aborto, come la legge texana o ungherese sul battito del cuore del bambino”.

“Altro che sportelli pro vita, in Liguria è accaduto ben altro: la mozione presentata dal Pd sul diritto all’aborto, che è stata votata da tutto il centrodestra con l’assenso di Toti e l’astensione di FdI. In sostanza – rimarca Adinolfi – in Liguria non c’è stato un solo voto a difesa del bambino nascituro. A differenza della Meloni, che ha detto in campagna elettorale che non intende toccare la 194 manifestando con tutto il centrodestra subalternità ad una legge indicata come intoccabile, io voglio asfaltarla, inserendo in Costituzione il diritto universale a nascere”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net