8 marzo: Taverna, ‘ripartire da donne e da rappresentanza femminile’

Condividi questo articolo:

Roma, 7 mar. (Adnkronos) – “In un momento storico di grande cambiamento, di resilienza e transizione, affrontare il tema della partecipazione delle donne alla vita sociale, economica e politica del Paese e parlare di leadership femminile non è solo doveroso, è d’obbligo”. Così la vice presidente del Senato Paola Taverna (M5S). “Non solo perché le donne sono una componente fondamentale delle nostre società –osserva- ma soprattutto perché non possiamo commettere passi falsi o indietreggiare sul fronte dei diritti e delle conquiste ottenute dalle donne nel secolo appena trascorso”.

“La drammatica crisi economica, che il Paese sta vivendo a causa della pandemia rischia di acuire le disuguaglianze sociali e di genere. E le donne sono le più colpite: sono loro ad aver perso reddito in misura maggiore degli uomini, sono loro a perdere il lavoro. Tant’è che già si parla di ‘Shecession’, per indicare una recessione tutta al femminile”.

“Ancora una volta Beppe Grillo ha saputo guardare avanti: dobbiamo ripartire dalle donne e dalla rappresentanza femminile. Solo così -conclude Taverna- ne usciremo più forti, solo così compiremo quella rivoluzione culturale, che il Paese attende da tempo e che questa emergenza sanitaria, economica e sociale ci impone di realizzare”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net