Energia dal mare: come sfruttare il movimento delle onde

Condividi questo articolo:

Per produrre energia pulita dal mare, la struttura IRIS e’ in grado di sfruttare due speciali boe per la cattura del movimento ciclico delle onde

Sfruttare l’energia pulita del mare attraverso una speciale istallazione ‘cinetica’ che cattura le onde. Stiamo parlando di ‘IRIS’, una struttura progettata dagli architetti libanesi Najjar & Najjar Architects, capace di catturare il moto ondoso e trasformarlo in energia elettrica pulita per gli abitanti del litorale di Beirut.

Per produrre energia pulita dal mare, ‘IRIS’ sfrutterebbe, in particolare, due speciali boe per la cattura del movimento ciclico ondoso. Le boe, nello specifico, dovrebbero essere connesse alla struttura cinetica di ‘IRIS’ (simile ad una palpebra gigante, da cui il nome), a sua volta collegata ad un apposito generatore elettrico da allacciare alla rete locale. Attraverso questo sistema, secondo i progettisti, sarebbe possibile restituire ai pescatori locali e agli abitanti del litorale di Beirut l’accessibilità al mare, progressivamente ‘sottratto’ dalle innumerevoli costruzioni private erette lungo la costa.

Per ora, l’originale struttura (simile ad una navicella spaziale aliena) è legata ad una fase progettuale, in attesa di verificare l’effettiva fattibilità dell’installazione ed il suo impatto ambientale e visivo nel contesto marino, ma intanto i progettisti hanno realizzato un prototipo in legno e metallo di IRIS in scala ‘1:5’, perfettamente funzionante ed in grado di produrre energia elettrica. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)

Questo articolo è stato letto 42 volte.

energia, energia pulita, mare, onde, pulita, struttura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net