Cieli Bui: luci spente nella notte, per risparmiare e non inquinare

Condividi questo articolo:

Cieli Bui e’ l’operazione prevista dalle Legge di Stabilita’ con cui si prevede lo spegnimento o l’affievolimento automatico delle luci pubbliche durante la notte

Con la Legge di Stabilità il governo ha approvato l’operazione ‘Cieli bui’: durante la notte le strade saranno illuminate per un tempo minore, per contenere la spesa energetica,  ridurre l’inquinamento luminoso e razionalizzare e modernizzare le fonti di illuminazione in ambienti pubblici. Con la Legge di Stabilità si stabilisce che ‘su proposta del ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il ministro dello sviluppo economico e delle infrastrutture, nonché con il ministro dell’economia e delle finanze’  verranno ‘stabiliti standard tecnici di tali fonti di illuminazione e misure di moderazione del loro utilizzo’.

In particolare, l’operazione ‘Cieli Bui’ della Legge di Stabilità prevede lo ‘spegnimento dell’illuminazione ovvero suo affievolimento, anche automatico, attraverso appositi dispositivi, durante tutte o parte delle ore notturne’ e ‘l’individuazione della rete viaria ovvero delle aree, urbane o extraurbane, o anche solo di loro porzioni, nelle quali sono adottate le misure dello spegnimento o dell’affievolimento dell’illuminazione, anche combinate fra loro’.

Grazie all’operazione ‘Cieli Bui’ sull’illuminazione pubblica, si prevede un risparmio annuale di centinaia di migliaia di euro, che può arrivare a sfiorare il miliardo di euro l’anno applicando correttamente tutte le misure. L’interesse economico del Governo, in questo caso, si coniuga anche con l’interesse ambientale: lo spegnimento automatico delle luci o il loro affievolimento porteranno anche una riduzione dell’inquinamento luminoso.

(gc)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

cieli bui, illuminazione pubblica, inquinamento luminoso, legge di stabilità, luci pubbliche, spegnimento automatico luci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net