ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Turismo: AlUla presenta 'Forever Revitalising', prima campagna di promozione globale-Sardegna, Muscas (Confapi Donna): "Frantumato tetto di cristallo, ora via muro imprese-burocrazia"-Sardegna, l'imprenditore Agabio: "Speranza che nuova giunta dialoghi con aziende tech locali"-Turismo, dal 10 al 17 marzo a Milano va in scena la Ireland Week-Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella-Roma Couture, l'Alta Moda Capitolina torna in passerella-Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini

L’energia delle onde del mare

Condividi questo articolo:

Nasce un prototipo unico nel suo genere per la produzione energetica che sfrutta l’energia delle maree oceaniche

Lo sappiamo: il nostro pianeta è composto principalmente da acqua. Ben il 70% della Terra è ricoperto da mari e oceani, quindi è chiaro che gli studiosi sono sempre alla ricerca di un modo per sfruttare queste risorse in maniera da generare energia.

Oggi, con il mercato delle rinnovabili in rapida espansione, non sorprende che l’energia delle onde abbia guadagnato terreno, attestandosi come fonte di energia, moderna e pulita, da perseguire.

E infatti, due società hanno completato congiuntamente un convertitore idrocinetico marino, l’OE Buoy Wave, che sfrutta l’energia delle onde come fonte a rinnovabile e green. Si tratta della Vigor, una società di fabbricazione navale e industriale che vanta una lunga tradizione di progetti di ingegneria all’avanguardia, e della Ocean Energy, l’azienda irlandese pioniera dell’energia oceanica delle maree.

La loro collaborazione, che mirava a far avanzare le tecnologie idrocinetiche marine, è stata avvalorata dal finanziamento dall’Office of Energy Efficiency & Renewable Energy del Dipartimento di Energia degli Stati Uniti e dal Sustainable Energy Authority of Ireland (SEAI), che hanno contribuito con 12 milioni di dollari.

Il dispositivo OE Buoy Wave, del peso di 826 tonnellate (38x18x20 metri circa) verrà dispiegato nel U.S. Navy Wave Energy Test Site (WETS), vicino l’isola hawaiana di Oahu, al largo della base navale di Pearl Harbor.

La boa ha il potenziale per generare fino a 1,25 MW di energia elettrica, una fornitura di qualità sufficiente per supportare data center marini, impianti di desalinizzazione, piattaforme di alimentazione di veicoli subacquei autonomi navali, piscicoltura offshore e applicazioni off-grid per comunità insulari remote.

Oltre a ciò, la boa ha anche la capacità di ridurre notevolmente le emissioni di gas serra, rendendo la fonte di energia rinnovabile ancora più pulita e sostenibile.

Questo articolo è stato letto 236 volte.

acqua, energia green, energia pulita, maree, maree oceaniche, stati uniti

Comments (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net