ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sport: Innocenti (Fir), 'ritorno spettatori anche per rugby sarebbe bel passo avanti'-Covid: Fontana, 'numeri economici Lombardia migliori di quanto si potesse temere'-Riaperture, Galli: "Rischio calcolato? Calcolato male"-Omofobia: da Loredana Bertè a Malika Ayane, artisti in campo per Ddl Zan-Riaperture, Galli: "Rischio calcolato? Calcolato male"-Covid: Fontana, 'messi a disposizione 4 mld di investimenti per ripartire'-Covid: Fontana, 'vaccinazione sta andando bene, inizio in difficoltà ma siamo ripartiti'-Covid: Fontana, 'su riaperture governo ha posto al centro gradualità e buonsenso'-Covid: Fontana, 'caso Lombardia? Siamo stati i primi investiti da tsunami imprevisto'-Spettacolo: Carbonaro (M5s), 'ok Cts ottima notizia, ora rafforzare diritti lavoratori'-Sport: Tecchi (Fgi), 'spettatori dal 1 maggio sarebbe passo avanti e riconoscimento'-Milano: Lega, 'in moschea viale Jenner abusi e assembramenti'. Elgharabawi, 'falso e grave'-Milano: Lega, 'in moschea viale Jenner abusi e assembramenti'. Elgharabawi, 'falso e grave' (2)-Sport: Binaghi, '1000 spettatori dal 1 maggio? Sarebbe ottima notizia'-Tennis: Atp Montecarlo, Nadal ko e Rublev in semifinale-Riapertura ristoranti al chiuso dal 1 giugno, solo a pranzo-Spostamenti tra regioni ed eventi, ipotesi pass-Covid: Letta, ‘giornata importante, fiducia e ottimismo al momento giusto’-Recovery: Pd, ‘a Draghi su Pnrr chiesta attenzione particolare a giovani, donne e sud’-Covid: calendario riaperture, pass e decreto per nuove misure

Batterie a flusso di idrogeno-bromuro

Condividi questo articolo:

Un sistema degli anni ’60 potrebbe essere la soluzione per i problemi legati all’energia eolica

In un articolo pubblicato su ScienceDaily, i ricercatori del Kansas hanno raccontato di aver sviluppato una batteria di flusso idrogeno-bromo in grado di immagazzinare elettricità durante la notte.

Il Midwest è pieno di impianti per l’energia eolica. Tuttavia, il settore si è imbattuto in un ostacolo: fino ad oggi, non esisteva un modo economico ed efficace per immagazzinare l’elettricità prodotta nelle ore notturne.

“Di notte c’è molto vento, ma la richiesta di elettricità è bassa. Le turbine, quindi, lavorano a vuoto.” ha spiegato Trung Van Nguyen, capo del gruppo di ricerca dell’Università del Kansas.

I proprietari dei parchi eolici potrebbero però immagazzinare energia durante la notte e venderla durante il giorno attraverso il dispositivo ottimizzato da loro, un sistema di accumulo di energia ad alta capacità che permetterebbe di mantenere in funzione le turbine 24 ore al giorno, massimizzando gli investimenti.

Il primo progetto risale agli anni ’60. Nguyen e il suo team hanno iniziato a lavorare sulla loro versione nel 2010, focalizzandosi sull’efficacia e sulle dimensioni, che all’inizio erano troppo impegnative.

Il più grande svantaggio di una batteria a idrogeno e bromo riguarda però la sua natura: il bromo è stato paragonato al gas cloro, in termini di effetti corrosivi. A causa del suo contenuto potenzialmente mortale, tali batterie devono essere tenute lontano da aree popolate e poste sottoterra, sigillate ermeticamente per minimizzare la possibilità di perdite.

Un passo in avanti importante, anche se presto potremmo non averne bisogno, grazie a eco-invenzioni come i dispositivi elettrici alimentati dal calore del corpo.

Questo articolo è stato letto 15 volte.

batterie, energia, energia eolica, eolico, Idrogeno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net