Ecoinvenzioni. Il casco solare per ciclisti e non

Condividi questo articolo:

 

Come permettere anche a ciclisti e motociclisti di sfruttare l’energia solare alla quale sono continuamente esposti? Semplice, dotandoli di un casco solare. Che sarà in grado di alimentare piccoli gadget e naturalmente cellulari e tablet

L’Istituto Fraunhofer annuncia che per la fine dell’anno realizzerà il casco solare, che consentirà di ricaricare piccoli gadget elettronici come lettori mp3 o cellulari, collegandoli ad esso. Un casco per motociclisti e ciclisti, ma non solo.

L’efficacia e la funzionalità saranno garantite dai pannelli basati su silicio monocristallino molto resistente, avendo così un ridotto rischio di rottura, e dall’incastonamento di celle solari, che potranno funzionare anche curvate per adeguarsi alla forma del casco.

Questa invenzione non riguarda solo ciclisti e motociclisti, ma potrà essere impiegata, ad esempio, dagli operai, dagli sciatori o a chiunque indossi un casco e sia esposto alla luce solare. Ed ognuno potrà decidere quale strumento o gadget alimentare grazie all’energia prodotta.

Il casco solare dovrebbe entrare in commercio entro la fine di quest’anno al costo di 300 euro per l’intero casco, o circa 100 euro per l’unità di cella solare installabile su di un normale casco.

Prima dell’entrata in commercio vi sarà una sperimentazione in un campionato motociclistico tedesco dove, grazie ai caschi solari dei centauri, si proverà ad alimentare le radio che si usano per rimanere in contatto con i box.

Una grande idea che, incrociando le dita, potrebbe essere alla portata di tutti in una manciata di mesi.

(Davide Sarcì)

 

Questo articolo è stato letto 8 volte.

casco solare, ecoinvenzioni, energia solare, gadget solari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net