ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: in Premier League e Championship al via test per aree con posti in piedi sicure-Governo: P.Chigi si prepara ad accogliere campioni olimpici-Centrodestra: Rotondi, 'Tajani esprime continuazione Dc in Ppe'-**Calcio: Preziosi cede Genoa a fondo Usa 777Partners, operazione da 150 mln di euro**-**Giustizia: Renzi, 'vergognoso strapotere correnti magistratura'**-**Giustizia: Renzi, 'vergognoso strapotere correnti magistratura'** (2)-Fumo, esperti: 'La riduzione del danno è il futuro, stop a pregiudizi'-Ue: rilancia cavo ricarica universale per smartphone e tablet-Basket: Lega, Serie A visibile per la prima volta anche negli Usa-Cib: "Biogas sarà centrale nella transizione, ma servono risposte"-Scuola: sì a odg di Iv, 'ridurre quarantena fiduciaria vaccinati'-Atletica: Tamberi taglia nastro dei centri McFit di Roma Laurentina e Tiburtina-'A tutta vita', al via progetto per teenager su corretto uso tecnologie-Lombardia: Pd, 'passaggio Fermi e Piazza per mascherare debolezza Salvini'-Al via 'The Source', concorso letterario per racconti di climate fiction italiani-Scuola: Costarelli (presidi Lazio), 'dirigenti sono garanti privacy di studenti e famiglie'-Libri: 'Icaro e il volo su Roma', da Giovanni Grasso storia di amore per la libertà/Adnkronos-Libri: 'Icaro e il volo su Roma', da Giovanni Grasso storia di amore per la libertà/Adnkronos (2)-Libri: 'Icaro e il volo su Roma', da Giovanni Grasso storia di amore per la libertà/Adnkronos (3)-Covid: Serracchiani, 'green pass strumento di libertà, avanti con rigore e gradualità'

La citta’ del futuro? Assomiglia ad una zattera

Condividi questo articolo:

Come sarà la città del futuro? Di idee negli anni se ne sono viste e sentite tante. L’ultima arriva direttamente da un’azienda giapponese: si chiama Green Float ed è un’enorme zattera galleggiante, ecosostenibile e autosufficiente. Sarà pronta entro il 2025 ma servono molti miglioramenti per la sua realizzazione

Sul tema della città del futuro, della città ideale, hanno fantasticato in molti, dal cinema, all’arte, e dalla letteratura, all’architettura: c’è chi l’ha vista sospesa nell’aria, chi immersa nelle acque del mare, e chi, come gli architetti dell’azienda giapponese Shimizu, simile ad un’enorme ninfea galleggiante. Da quest’idea nasce Green Float, una città-zattera pensata per ospitare dai 10 ai 50mila abitanti: interamente dominata da tecnologie sostenibili, è costruita su una piattaforma in lattice con celle a nido d’ape, materiali che le permettono di navigare liberamente sulle acque dell’Oceano Pacifico, possibilmente vicino l’Equatore, dove non si formano uragani. Di forma circolare, ogni isola è stata pensata dagli inventori per unirsi ad altre e per formare così un agglomerato urbano sempre più ampio: all’interno del prototipo sorge un grattacielo che si apre in alto come un imbuto, destinato alle abitazioni dei residenti, mentre tutto attorno, nella Green Float, sarà pieno di pianure e boschi adibiti alle colture e all’allevamento, con lo scopo di garantire una completa autonomia. Autosufficienza anche dal punto di vista energetico, che includerà il processo di totale riciclaggio dei rifiuti e l’uso di satelliti fotovoltaici in orbita per ricevere energia. Secondo le previsioni entro il 2025 si partirà con la prima sperimentazione e pare vi siano già i primi acquirenti, tuttavia, a detta degli stessi progettisti, serviranno numerosi miglioramenti prima di quella data. (Fla.Do)

Questo articolo è stato letto 6 volte.

architettura, bioedilizia, case, città, ecologia, edilizia, sostenibilità, urbanistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net