Dieci progetti per una casa ecocompatibile

Condividi questo articolo:

Sono stati selezionati per il Consulto ‘Eco_Luoghi 2011’ promosso dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con l’Associazione Mecenate 90. L’obiettivo è promuovere nel 2012 una mostra dei prototipi all’interno degli spazi del Museo Maxxi di Roma.

Una sfida per architetti e ingegneri chiamati a proporre case ecocompatibili rispettose del paesaggio italiano. E’ stato questo il consulto informale "Eco_Luoghi 2011" promosso dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione  con l’Associazione Mecenate 90.

 

Ai partecipanti è stato chiesto di progettare Eco_Luoghi per l’abitare sostenibile nel paesaggio italiano, modelli di casa ecologica monofamilare da 45 mq. La costruzione doveva rispettare i parametri di sostenibilità in classe energetica A, ma anche esprimere specifici criteri di sensibilità paesaggistica relativi al contesto scelto dall’autore. La Giuria del Consulto, presieduta da Pio Baldi, Presidente della Fondazione Maxxi di Roma, ha esaminato circa 50 progetti presentati da architetti e ingegneri, selezionandone 5 nella categoria junior (under 35) e 5 nella categoria senior.  

 

Entro il 30 novembre i progettisti vincitori dovranno individuare altrettante imprese italiane disposte a realizzare su scala 1.1 i prototipi di 45 mq delle case ecologiche. Lo scopo è quello di promuovere nel 2012 una mostra dei prototipi all’interno degli spazi del Museo Maxxi. I progettisti e le imprese riceveranno dal Ministero dell’Ambiente, il Bollino "Eco_Luoghi 2011" a conferma del riconoscimento della qualità architettonica e della ecocompatibilità delle soluzioni adottate

 

Questo articolo è stato letto 7 volte.

Associazione Mecenate 90, case ecocompatibili, Eco_Luoghi 2011, Maxxi, ministero dell’ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net