ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
B7, Marcegaglia: "No a protezionismo miope e approcci nazionalistici"-B7, Poggi (Deloitte): "Commercio internazionale? Fondamentale politica condivisa paesi G7"-Trovata morta in dirupo a Ischia, compagno fermato per maltrattamenti-Blinken striglia Israele: "Bilancio dei morti a Gaza è inaccettabile"-Mbappé nuovo numero 9 del Real Madrid: "Un sogno, darò la vita per il club"-Ue, chi è Roberta Metsola: la maltese di Finlandia che piace a destra e a sinistra-Roma, tenta di fermare lite tra coinquilini: uno gli stacca un dito con un morso-Dai calcoli renali alla scarsa sicurezza, ecco le fake sull'acqua del rubinetto-Euro 2024 e la foto-omaggio dei principi di Galles con Charlotte e Louis incollati alla tv-L'Etna si placa, oggi tregua dopo la fontana di lava dal cratere Voragine-Gareth Southgate non è più ct dell'Inghilterra-Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento Ue: "Non dobbiamo avere paura"-Kate, abito viola a Wimbledon "segno di speranza ma anche di potere"-Ascolti tv, a 'Battiti Live' su Canale 5 il prime time di lunedì 15 luglio-La foto del proiettile di Trump? Ferdinando Mezzelani: "Un'autentica barzelletta"-Parigi 2024, Dai biglietti ai concorsi falsi sui social media, come evitare le cyber truffe-Tour de France, oggi 16esima tappa per velocisti, percorso e orario tv-Gaza, per la Cia il leader di Hamas si nasconde nei tunnel di Khan Younis-Napoli, inaugurata stazione San Pasquale della linea 6 della metropolitana realizzata da Webuild-Roma, rapinata vedova di Chris Cornell: pugno nello stomaco, poi via con Rolex da 50mila euro

Casas Melhoradas

Condividi questo articolo:

Nasce un progetto per costruire alloggi sostenibili ed economici in Mozambico

Nella speranza di avviare uno sviluppo urbano sostenibile in Mozambico, uno dei paesi più poveri del mondo, Johan Mottelson e Jørgen Eskemose dell’Institute of Architecture, Urbanism & Landscape del KADK, la ONG di Mozambico Estamos e gli Architetti senza Frontiere danesi hanno unito le forze per sviluppare Casas Melhoradas, un progetto di ricerca di alloggi a prezzi accessibili.

Il prototipo di alloggio è stato pensato per essere sensibile alla densità urbana e alle pratiche sostenibili: si tratta di una villetta a schiera che si adatta a dare spazio a sei abitazioni su un terreno che normalmente sarebbe stato utilizzato per abitazioni monofamiliari – in questo modo si combatte l’idea sbagliata di espansione urbana che ci è stata fino a questo momento.

Il progetto è stato completato nel 2018, in collaborazione con i costruttori locali, con i quali sono stati testati modelli di abitazioni, tecniche di costruzione e metodi di produzione, compresi gli esperimenti con la prefabbricazione. Grazie a Casas Melhoradas si spera di sviluppare metodi di costruzione alternativi e tipologie abitative più economiche e sostenibili, dando la possibilità di affittare alloggi a prezzi accessibili grazie a partnership pubbliche e private.

Le unità abitative vengono affittate tramite un’organizzazione locale di edilizia senza scopo di lucro che, poi, utilizza i soldi per reinvestire in altri progetti alternativi. Esse dispongono di cucine esterne private (una necessità dovuta all’uso predominante del carbone) dotate di stufe a gas nel tentativo di ridurre l’inquinamento atmosferico; i bagni sono in comune, così come la lavanderia, in cortili comuni; c’è anche un tetto verde per migliorare il microclima.
Casas Melhoradas è attualmente alla ricerca di donatori e investitori per future collaborazioni.

Questo articolo è stato letto 49 volte.

africa, casa, case, Mozambico, povertà

Comments (9)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net