Maltempo, le regole da seguire sul sito della Protezione civile

Condividi questo articolo:

Sul sito www.protezionecivile.it si possono leggere le regole di comportamento in caso di alluvioni e frane, dopo i fatti di questi giorni e queste settimane un servizio utile e auspicabile. Il nubifragio di Genova, di Roma e l’alluvione delle Cinque Terre insegnano…

Il maltempo e’ destinato a durare ancora. Dopo Roma e le Cinque Terre, ieri e’ stata la volta di Genova, colpita da un’alluvione che ha causato la morte di 6 persone. Sul sito www.protezionecivile.it le norme di comportamento da seguire in caso di frane e alluvioni. Spesso le frane si muovono in modo repentino, come le colate di fango: in questo caso la Protezione civile consiglia di ’evitare di transitare nei pressi di aree gia’ sottoposte a movimenti del terreno, in particolar modo durante temporali o piogge violente. Macchine e materiali possono ostruire temporaneamente vie o passaggi che cedono all’improvviso: se non si e’ in fase di preallarme e non piove, porre al sicuro l’automobile in zone non aggiungibili dall’allagamento’.
 

"E’ utile avere sempre a disposizione una torcia elettrica e una radio a batterie, per sintonizzarsi sulle stazioni locali e ascoltare eventuali segnalazioni utili – aggiunge – Assicurarsi che tutte le persone potenzialmente a rischio siano al corrente della situazione.
Se si abita a un piano alto, si offra ospitalita’ a chi abita ai piani sottostanti e viceversa se si risiede ai piani bassi, chiedere ospitalita’. Porre delle paratie a protezione dei locali situati al piano strada e chiudere o bloccare le porte di cantine o seminterrati.
Se non si corre il rischio di allagamento, rimanere preferibilmente in casa. Insegnare ai bambini il comportamento da adottare in caso di emergenza, come chiudere il gas o telefonare ai numeri di soccorso".

 

In caso di frane: "Se la frana viene verso di te o se e’ sotto di te, allontanati il piu’ velocemente possibile, cercando di raggiungere un posto piu’ elevato o stabile. Se non e’ possibile scappare, rannicchiarsi il piu’ possibile su se stesso e proteggere la testa. Guardare sempre verso la frana facendo attenzione a pietre o ad altri oggetti che, rimbalzando, potrebbero colpire. Non soffermarsi sotto pali o tralicci: potrebbero crollare o cadere. Non avvicinarsi al ciglio di una frana perche’ e’ instabile. Se si percorre una strada e ci si imbatte in una frana appena caduta, cercare di segnalare il pericolo alle altre automobili che potrebbero sopraggiungere".

 
 
Questo articolo è stato letto 5 volte.

cinque terre, Genova, liguria, Maltempo, Protezione civile, Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net