Clima: coste America a rischio inondazioni quotidiane

Condividi questo articolo:

A causa dei cambiamenti climatici, le coste dell’America sono a rischio inondazioni quotidiane

 

Ancora un nuovo allarme sui cambiamenti climatici. Questa volta a lanciarlo è uno studio dell’Union of concerned scientist, secondo il quale se l’aumento del livello dei mari continua con i ritmi attuali,  entro il 2045, la zona di Washington e Annapolisi arriveranno a registrare fino a 400 inondazioni, dovute all’alzarsi della marea, all’anno. Un numero che fa paura, realmente.

Ad essere in pericolo, come è facile immaginare, ci sarebbero tutte le altri principali città della costa atlantica, comprese Miami e Atlantic City. Il fenomeno delle maree non è spesso considerato pericolo, ma può essere realmente preoccupante se ‘interferiscono’  forti piogge o vere e proprie tempeste. L’ondata delle maree può arrivare fino alle strade ed alle case più vicine alla costa.

 

Lo studio su ‘come l’innalzamento del livello del mare e le inondazioni da marea minacciano le comunità dell’East Coast e del Golfo nei prossimi 30 anni’ lancia un serio e preoccupante allarme. ‘Abbiamo trovato posti che conoscono già queste inondazioni’ afferma Melanie Fitzpatrick, una dei tre scienziati che hanno realizzato lo studio analizzando i dati del National Weather Service e del National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa). Un esempio partico? Una zona dei Queen, dove i residenti devono ormai di prassi spostare le auto parcheggiate per evitare di vengano sommerse dalla marea.

gc

Questo articolo è stato letto 9 volte.

America, cambiamenti, cambiamenti climatici, clima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net