Che succede questa settimana nello spazio? Diamo un’occhiata agli astri

Condividi questo articolo:

Vi piace mettere il naso all’insù la sera? Iniziamo a seguire il movimento degli astri. Scopriamo cosa è successo questa settimana

Quanto fascino ci riserva il cielo stellato! Molte volte basta alzare la testa in una zona poco luminosa per rimanere ammaliati dalla bellezza del cosmo. Ogni notte però gli astri sono allineati in maniera differente. Vediamo come erano allineati questa settimana e cosa ci attendiamo per l’8 marzo.

La è visibile a tarda sera questa settimana e, per la delizia degli astronomi amatoriali, saranno ben visibili alcuni luminosi scorci del sistema solare

Lunedì notte gli astronomi hanno potuto osservare  la luna crescente in accoppiata con il più grande dei pianeti del sistema solare: Giove. I due astri avevano solo sei gradi di distanza, quindi ci apparivano ‘incollati’. La stessa sera si è verificata una eclissi per Giove: gli occhi erano puntati sulla sua luna più grande, Ganimede. Ganimede è la luna più grande del sistema solare e supera per dimensioni anche Mercurio.

Martedì invece la luna è stata nella costellazione del Leone, a soli quattro gradi dalla luce della stella Regulus, che dista dalla terra 79 anni luce. È affascinante pensare che la luce che vediamo ora ha iniziato il suo viaggio nel 1936.

Quello che ci attende per l’8 marzo è la luna nella costellazione della Vergine, vicina alla stella Spica, la più luminosa di questa costellazione e la quindicesima più brillante del cielo notturno. Spica sarà separata dalla luna da soli 4 gradi, quindi sembreranno praticamente accoppiate. 

E se non le avete ancora viste, ecco le prime foto scattate nello spazio da Samantha Cristoforetti.

a.po 

Questo articolo è stato letto 11 volte.

astri, Luna, pianeti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net