Vendita smartphone in calo nel 2022

Condividi questo articolo:

Ecco la motivazione

Chi di noi non ha almeno uno o due cellulari alzi la mano!

Tutti lo abbiamo e purtroppo non possiamo farne a meno. In moltissime situazioni giornaliere ci ha dato una grande mano, ma resta il fatto che ci “ruba” un sacco di tempo.

Per non parlare dei bambini! Il cambiamento e il condizionamento sulle loro vite grazie all’arrivo sul mercato dei “telefonini” ha stravolto la vita e la routine dei più piccoli.

Abbiamo già parlato e approfondito l’argomento legato al mondo degli smartphone e dei bambini.

La vera notizia però è che nel 2022 c’è stato un calo delle vendite degli smartphone che fa riflettere. Forse la gente vuole finalmente staccarsi da questi oggetti?

Un mercato che continua ad arrancare

I dati sono sotto gli occhi di tutti e lo confermano diversi analisti e operatori del settore, secondo i quali entro fine anno le vendite di dispositivi potrebbero registrare un’ulteriore contrazione rispetto al terzo trimestre, quando avevano fatto segnare un calo del 9%.

L’ultimo player a lanciare l’allarme è stato Qualcomm, tra i principali produttori mondiali di chip, che per il periodo ottobre-dicembre ha annunciato di prevedere una riduzione del volume d’affari per il settore compresa tra il 10% e il 13%.

Aumento delle bollette, tassi di investimento bassissimi, precarietà e poca sicurezza, fanno indirizzare le priorità delle persone su altri beni ed altri acquisti.

Secondo il report della società di analisi Canalys, le prospettive economiche hanno portato i consumatori “a ritardare l’acquisto di hardware elettronico e a dare la priorità ad altre spese essenziali“. Una tendenza spiega la società, che continuerà a frenare  “anche per i prossimi sei-nove mesi”.

Anche il Covid19 rientra nelle casistiche di questa diminuzione delle vendite.

Il “non poter uscire” di casa per fare acquisti, anche e soprattutto quelli di impulso, (quando il cliente è attratto da un’offerta imperdibile e/o last minute) è un fattore che fa abbassare il fatturato dei grandi colossi della telefonia.

Non solo Covid19 però. Nel terzo trimestre il mercato cinese degli smartphone è calato dell’11% anche a causa del ristagno della domanda interna. “Il trend delle vendite in Cina si manterrà piatto o vedrà una piccola crescita nel 2023, che è ancora un livello molto più basso rispetto al 2021 o pre-pandemia”, afferma l’analista di Canalys. Che aggiunge: “È probabile che la domanda non migliori fino alla fine del prossimo anno”.

Vedremo se con l’uscita dei nuovi modelli e con la normalizzazione della nostra vita al consumo, presto i dati torneranno a stabilizzarsi!

D.T.

Questo articolo è stato letto 14 volte.

calo delle vendite dei cellulari, calo vendite microchip, vendita smartphone

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net