ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Pnrr, Caprioli (Igibd): "Occasione unica per vera infrastruttura digitale in sanità"-Internet: As Mediobanca, 'in 2022 crescono ricavi giganti websoft ma crollano utili(-42%)'-Biathlon: Cdm, Vittozzi terza nell'individuale di Kontiolahti-Ucraina: Foti (Fdi), 'maggioranza coesa e compatta al fianco Kiev'-Porti, Musolino (Adsp): "A fine anno verso oltre 1 mln di tonnellate merci movimentate"-Qatar 2022: Paola Ferrari, 'tolta dai Mondiali senza alcuna spiegazione, molta amarezza'-Biathlon: Vittozzi, 'dedico il podio a me stessa, sono stati due anni difficili ma utili a crescere'-Crosetto: "Conte critichi se stesso, governo sta dando esecuzione a decreti precedente esecutivo"-Tennis: Sampdoria, Baldini promosso coordinatore tecnico della prima squadra-Grimaldi (Alis): "Iper tassazione su trasporto marittimo peserà su imprese e turisti"-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 con fiscalità agevolata risparmio giganti websoft 12,4 mld'-Calcio: Jordi Cruyff, 'Messi e il Barcellona meritano un ultimo ballo insieme'-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 giganti websoft hanno versato in Italia tasse per 150 mln'-Pd: Sarracino, 'ha ragione Lepore, chiamiamoci partito democratico del lavoro'-Internet: As Mediobanca, 'in 2021 giro affari 25 maggiori websoft mondiali pari a 90% Pil Italia'-**Ucraina: Conte, 'Meloni abbandona lavoratori in difficoltà e ingrassa lobby armi'**-Internet; As Mediobanca, 'in 2022 ricavi alle stelle per Uber, Booking ed Expedia'-Pd: Benifei, 'bene Lepore, terreno comune di cui fare tesoro'-Copasir: Richetti, 'rinvio grave, governo non sottovaluti comitato'-Salario minimo: Orlando, 'non è contrapposto a contrattazione'

Le proprietà impensabili dei batteri

Condividi questo articolo:

Gli astronomi vogliono usare i batteri per estrarre minerali dalle rocce spaziali durante le missioni

Gli astronomi hanno appena inviato 18 diversi ceppi di batteri alla Stazione Spaziale Internazionale, con l’obiettivo di riuscire a determinare se alcuni specifici microbi potrebbero aiutare gli astronauti a scavare le rocce spaziali durante le future missioni.

Si tratta del cosiddetto esperimento BioRock che, se riesce a centrare l’obiettivo, potrebbe portare alla possibilità di trasformare le rocce spaziali presenti sulla Luna o su Marte in terreno coltivabile per futuri insediamenti umani.
Gli scienziati non sanno con certezza quanto sia importante la gravità per i batteri che interagiscono con le rocce, riuscendo a tirarne fuori minerali e l’esperimento BioRock servirà proprio a questo.

Come ha spiegato, nel comunicato stampa, Charles Cockell, l’astrobiologo della University of Edinburgh, a capo del progetto: «Comprendere come i microbi interagiscono, crescono ed estraggono elementi da una superficie rocciosa nella microgravità e nella gravità simulata di Marte ci dirà, per la prima volta, se la bassa gravità influisce sulla capacità dei microrganismi di attaccarsi alle superfici rocciose ed eseguire il biomining. In altre parole, se è possibile l’estrazione extraterrestre».

L’importanza dei batteri e delle loro caratteristiche era stata già oggetto di studio di un gruppo di ricercatori britannici, riguardo alla produzione di energia elettrica attraverso speciali batterie a bio-ossidazione catalitica. 

È strano prendere in considerazione l’idea di inviare dei microbi nello spazio, visto che le attuali missioni spaziali fanno di tutto per evitare di contaminare gli ambienti extraterrestri, ma l’obiettivo finale è troppo allettante per non correre questo rischio: speriamo che funzioni.

 

Questo articolo è stato letto 13 volte.

Batteri, biomining, esperimento, esperimento BioRock, Marte, microbi, microbi nello spazio, Stazione Spaziale Internazionale

Comments (2)

  • … [Trackback]

    […] There you will find 14224 more Info on that Topic: ecoseven.net/canali/scienze/scienze-della-salute/le-proprieta-impensabili-dei-batteri/ […]

  • … [Trackback]

    […] Find More on that Topic: ecoseven.net/canali/scienze/scienze-della-salute/le-proprieta-impensabili-dei-batteri/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net