ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
depressione post partum

La depressione post-partum non colpisce solo le mamme

Condividi questo articolo:

depressione post partum

Anche i papà oltre alle mamme possono incorrere nella depressione post-partum

Un nuovo studio pubblicato sull’American Journal of Men’s Health suggerisce che la depressione post-partum colpisce anche gli uomini.

Un team di ricercatori danesi guidati dalla ricercatrice Sarah Pedersen, del Dipartimento di sanità pubblica dell’Università di Aarhus, ha intervistato otto padri affetti da depressione post-partum e ha scoperto che le loro esperienze primarie riguardavano sentimenti di sopraffazione e impotenza o inadeguatezza, che a volte si trasformavano in rabbia e frustrazione.

Alla fine, tutti gli uomini intervistati per lo studio hanno cercato aiuto formale da un operatore sanitario, ma sei hanno attraversato diversi mesi di sintomi depressivi prima di cercare o ottenere aiuto.

Lo studio si è basato su interviste “semistrutturate” con otto padri danesi (di età compresa tra 29 e 38 anni) che avevano avuto la depressione post-partum – nessuno di loro aveva avuto una precedente storia di depressione. Tutti i partecipanti avevano ricevuto una diagnosi formale da un medico generico o uno psicologo, e tutti avevano cercato o ricevuto assistenza per la salute mentale e si consideravano guariti dalla depressione al momento dell’intervista.

La maggior parte dei padri dopo aver vissuto la gravidanza come un momento di gioia, ha raccontato di aver incontrato una sensazione di sopraffazione, in alcun casi aggravata dal sentirsi impreparati per il compito. Il voler essere emotivamente e fisicamente presenti nella vita del loro bambino senza riuscirci a causa della depressione ha portato a sensi di colpa e inadeguatezze che si sono sommate al resto.

I partecipanti hanno menzionato i fattori di stress che ritenevano abbiano contribuito alla loro depressione post-partum, comprese le complicazioni durante la gravidanza del partner, il parto cesareo non pianificato (tre padri), le difficoltà del partner con l’allattamento al seno (cinque padri) e le preoccupazioni legate al lavoro. Cinque hanno riferito che le loro partner avevano un disagio emotivo postpartum.

Si tratta di uno studio molto interessante perché, in qualche modo, rompe un grande tabù: si pensa che questo tipo di disagio possa colpire solo le donne, ma non è così. Anche gli uomini possono soffrirne ed è bene che sappiano che esiste tale possibilità.

Questo articolo è stato letto 19 volte.

depressione post partum, depressione post partum papà, parto

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net