ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Giochi, Zega (Codere): "Formazione esercenti importante soprattutto contro ludopatia"-Giochi, Zega (Codere): "Con Ia tecnologia sale più sicure e maggior tutela consumatori"-Aggressione a Barillari, Depardieu e la compagna hanno lasciato l'Italia-Ucraina, Londra accusa la Cina: "Abbiamo le prove, fornisce armi a Russia"-Vaccini, Cinieri (Fondazione Aiom): "Dati da migliorare su paziente oncologico"-Vaccini, l’oncologa: "Con cancro triplica rischio morte da infezioni e sovrainfezioni"-Vaccini: Petruzzelli (Lampada di Aladino): "Siano parte del percorso di cura oncologica"-In surf sul Brenta, show a Bassano: il video spopola-Giochi, Zega (Codere): "Riordino cantiere aperto da 10 anni, serve superare barriere ideologiche-Giochi, Zega (Codere): "Più protezione soggetti vulnerabili con registro autoesclusione"-Migranti, deputati dem in Albania: "Cpr? Il nulla, 800 milioni buttati per spot Meloni"-Giochi, Zega (Codere): "Fiscalità settore dovrebbe essere strumento di politica economica"-Cagliari, maneggia il fucile del padre e parte un colpo: muore a 17 anni-Giochi, Zega (Codere): "Con riordino settore in Italia possibile rilancio comparto fisico"-Giochi, Zega (Codere): "Con restrizioni più gioco online, aumenta rischio fenomeni illegali"-Da Taylor Swift agli AC/DC, i concerti imperdibili dell'estate-Giro d'Italia, 17esima tappa a Steinhauser: Pogacar saldo al comando-Depardieu-Barillari, Candela: "Rivalità tra Francia e Italia non c'entra"-"Ora anche l'Italia riconosca lo Stato di Palestina", l'appello dell'ambasciatrice a Roma-Napoli, ancora un incidente sul lavoro: un morto e due feriti

Il lato oscuro dell’AI

Condividi questo articolo:

Nessuno sa perchè i nuovi algoritmi producano determinati risultati

Un recente editoriale pubblicato su TechnologyReview.com – la risorsa del MIT per esplorare nuove tecnologie – ha messo in guardia sul ritmo con cui sta avanzando la tecnologia. I recenti algoritmi, infatti, vengono progettati con una velocità così importante che persino i creatori sono sbalorditi.

L’anno scorso, una strana auto a guida autonoma è stata rilasciata sulle tranquille strade della contea di Monmouth, nel New Jersey. Il veicolo sperimentale, voluto dal produttore del chip Nvidia, era diverso da qualsiasi progetto sviluppato precedentemente da Google, Tesla o General Motors: mostrava un’intelligeza artificiale in grado di crescere autonomamente.

L’auto non seguiva una singola istruzione fornita da un ingegnere o programmatore, ma si basava su un algoritmo grazie al quale aveva imparato a guidare guardando un umano farlo.

Nonostante il successo, i programmatori di Nvidia erano turbati da quanto (e quanto velocemente) l’algoritmo fosse in grado di innescare un apprendimento autonomo. Chiaramente, il sistema era in grado di raccogliere informazioni e tradurle in risultati tangibili. Le informazioni provenienti dai sensori venivano trasmesse a un’enorme rete di neuroni artificiali, che elaboravano i dati e fornivano un comando appropriato al volante, ai freni o ad altri sistemi.

Come questo potesse accadere, però, i ricercatori non lo sapevano di preciso.
Nonostante i grandi progressi compiuti dall’intelligenza artificiale in settori diversificati, non si può, per fortuna, ancora dire possa sostituire l’uomo in tutto quello che è “artistico”.  

Questo articolo è stato letto 7 volte.

algoritmi, algortimi, Intelligenza artificiale

Comments (7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net