decreto covid19

COVID19: il nuovo decreto proroga tutte le misure fino al 13 aprile e introduce nuove restrizioni

Condividi questo articolo:

decreto covid19

Il decreto del 1 aprile proroga tutti i divieti già previsti nei precedenti decreti e aggiunge nuove restrizioni, tra cui il divieto di sedute di allenamento degli atleti all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

Il nuovo decreto, in vigore dal 4 aprile e datato 1 aprile, anticipato, ieri sera, in conferenza stampa dal premier Conte, proroga tutti i divieti fino al 13 aprile e introduce nuove restrizioni tra cui il divieto di sedute di allenamento degli atleti all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

I morti sono “una ferita che mai potremo sanare: non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive e alleviare i disagi e risparmiarvi i sacrifici a cui siete sottoposti”, «allentare le misure ora renderebbe vani i nostri sforzi» così il premier all’Italia in ascolto.

Solo «Dal momento in cui ci sarà un calo dei contagi potremo iniziare a pensare a un allentamento delle misure, ma non siamo nella condizione di dire quando. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase due, di allentamento, e poi nella fase tre, di ricostruzione e rilancio della vita sociale ed economica». Anche se, precisa Conte, non è detto che la fase due debba coincidere con il giorno successivo all’attuale termine dei divieti, ovvero il 14 aprile.

Il nuovo decreto conferma ancora una volta le limitazioni per l’attività motoria all’aperto, permesse solo se «da soli e in prossimità della propria abitazione». Resta vietato andare nelle seconde case, fatta eccezione per «necessità di porre rimedio a situazioni sopravvenute e imprevedibili (quali crolli, rottura di impianti idraulici e simili, effrazioni, ecc.) e comunque secondo tempistiche e modalità strettamente funzionali a sopperire a tali situazioni».

CONSULTA O SCARICA IL TESTO INTEGRALE DEL NUOVO DECRETO

Questo articolo è stato letto 70 volte.

coronavirus, COVID19, decreto, giuseppe conte, misure restrittive, proroga

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net