ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Zona bianca, regole: in Lombardia e Lazio stop coprifuoco-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos (2)-Covid Italia, 1.390 nuovi contagi e 26 morti: bollettino 13 giugno-**Torino: Boccia, 'prime primarie al tempo del Covid, gran ritorno democrazia partecipata'**-Israele: Di Maio (Iv), 'Bennet apre nuova stagione, obiettivo sia due Stati per due popoli'-Covid: Vaia, 'task force per studiare varianti e adeguare risposte'-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa' (2)-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa'-Covid: Vaia, 'non credo a fughe da Wuhan, sbagliate considerazioni geopolitiche'-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (2)-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (3)-Como: senatrici Lega, 'Valenta strumentalizza diritti donne e dimentica fallimento porti aperti'-Centrodestra: Rauti, 'fusioni a freddo sono fallimentari'-Centrodestra: Rotondi, 'bene partito unitario ma richiede tempo e riflessione'-AstraZeneca, De Luca: "In Campania no mix vaccini"-Roma: Sgarbi, 'caso Ardea non è problema di armi ma di mancanza senso civico e solidarietà'-Como: Ravetto, 'parole Valente imbarazzanti, ancora silenzio su caso Saman'-G7: Gasparri, 'Cina cancro del pianeta da espellere da organizzazioni internazionali'-Como: Meloni, 'giustizia sia rapida e inflessibile'
apnea notturna

Che rapporto c’è tra Covid-19 e apnea notturna

Condividi questo articolo:

apnea notturna

L’apnea notturna aumenta le probabilità di Covid-19 molto grave?

Le persone che soffrono di grave apnea ostruttiva del sonno corrono un rischio maggiore di contrarre il COVID-19, secondo un nuovo studio. Anche se, come hanno scoperto i ricercatori della Kaiser Permanente Southern California, più a lungo i pazienti usano una maschera a pressione positiva continua (CPAP) durante il sonno, più il rischio di COVID-19 diminuisce.

Per lo studio, un team guidato dallo pneumologo Dr. Dennis Hwang ha raccolto dati su quasi 82.000 pazienti statunitensi che sono stati valutati per disturbi del sonno tra il 2015 e il 2020. Di questi, quasi 1.500 risulterebbero positivi per un’infezione da COVID-19.

In tutto, 224 sono stati ricoverati e 61 erano nel reparto di terapia intensiva e/o sono morti.

Oltre all’ apnea notturna non trattata – che è risultato essere associata a un più alto tasso di infezione da COVID-19 – lo studio ha anche collegato l’obesità, il sesso (maschile), la presenza di malattie cardiovascolari, l’infiammazione delle vie aeree e la frammentazione del sonno a tassi di infezione da COVID-19 più elevati. Anche i pazienti neri e ispanici avevano tassi di infezione da COVID-19 più elevati. Sebbene gli anziani siano generalmente a più alto rischio di infezione da SARS-CoV-2, lo studio ha collegato l’aumento dell’età con un tasso di infezione ridotto – probabilmente perché i pazienti più anziani tendono a essere più attenti al mascheramento, al distanziamento sociale e ad altri comportamenti legati alla pandemia.

I ricercatori sono stati anche sorpresi dal fatto che i pazienti con apnea che usavano la loro terapia CPAP spesso avevano tassi di infezione da COVID-19 ancora più bassi rispetto ai pazienti senza apnea.

“Questo supporta ulteriormente un beneficio fisiologico diretto della terapia [CPAP]”, ha detto Hwang in un comunicato stampa dell’American Thoracic Society.

Hwang ha detto, infatti, che sia fattori biologici che comportamentali possono essere coinvolti nella relazione tra apnea e rischio di COVID-19. Così come anche i fattori socioeconomici.

I risultati sono stati presentati lunedì in una riunione online dell’American Thoracic Society e sono da considerarsi preliminari fino alla pubblicazione in una rivista peer-reviewed.

 

 

Questo articolo è stato letto 15 volte.

apnea, apnea notturna, rischio covid elevato

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net