ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Intesa Sanpaolo: grande successo per Emba Academy per le imprese-Tacconi: "Maradona resta leggenda, fiero di aver subito quel gol da lui"-M5S: emendamento a manovra per tassare e-cigarette, è corsa a firmarlo-M5S: emendamento a manovra per tassare e-cigarette, è corsa a firmarlo (3)-G20: Gualtieri, 'vogliamo rilanciare tema digital tax'-Ue: Gualtieri, 'con Francia collaborazione per implementazione recovery'-Manovra: Conte, 'voto su scostamento ottimo segnale, dialogo prosegua'-Coronavirus, l'indagine, 86% italiani promuove modello universalistico Ssn-Manovra: 552 sì a Camera a testo maggioranza su scostamento, no contrari (2)-Scaccabarozzi: 'Su vaccino corsa non tra aziende ma contro tempo'-Alluvione a Crotone: l'imprenditrice Turrà, "Milioni di danni al territorio, non dimenticateci"-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'in Italia mancano campioni nazionali, auspicabili aggregazioni'-"La chiamavano maternità": Racconto semiserio per mamme imperfette-A2A: accordo di cooperazione con Ardian per sviluppo idrogeno verde-Mes: M5S, 'finché saremo in maggioranza non sarà usato, no a operazioni di Palazzo'-Formazienda, 10 milioni di euro per formare risorse umane-Turismo: Lunelli (Altagamma), 'portare in Italia quello di alto livello'-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'Europa può essere protagonista, governo sostenga imprese'-Alluvione a Crotone: l'imprenditrice Turrà, "Milioni di danni al territorio, non dimenticateci"-Lusso: Lunelli (Altagamma), 'e-commerce peserà per 30% vendite nel 2025'

Il dolore delle femmine non è lo stesso dei maschi

Condividi questo articolo:

Pubblicata una ricerca sull’origine del dolore

Secondo uno studio della University of Texas at Dallas il dolore, a livello cellulare, inizia in modo diverso per uomini e donne. I ricercatori sono partiti da questa importante scoperta: una specifica manipolazione dei recettori del sistema nervoso per la dopamina ha un effetto sul dolore cronico nei topi maschi, ma non ha alcun effetto sulle femmine.

Il Dr.Prince, professore associato di neuroscienze alla School of Behavioral and Brain Sciences e membro del team, ha dichiarato che esistono diversi tipi di cellule che guidano lo sviluppo del dolore e che, a parità di intensità, i meccanismi che guidano questo nei maschi e nelle femmine sembrano molto differenti.

L’esperimento si è concentrato su un meccanismo del dolore appena scoperto, correlato ai recettore della dopamina D5. I topi geneticamente modificati affinché non avessero i recettori D5 hanno mostrato risposte al dolore molto ridotte, ma solo se maschi. Questo permetterebbe lo sviluppo di un farmaco antagonista D5 capace di calmare il dolore negli uomini.

Gli studi precedenti non avevano permesso questo tipo di osservazioni in quanto i topi femmina venivano scartati. Il ciclo mestruale, infatti, alterava i risultati attraverso la modulazione ormonale. Le differenze di genere, quindi, sono state scoperte grazie all’obbligo di introdurre esemplari femmina imposto nel 2014 dal National Institutes of Health.

L’uomo ha da sempre avuto a che fare con il dolore e, per questo, ha cercato di epoca in epoca soluzioni.

Sebbene oggi non si conoscano tutti i meccanismi e la scienza non sia vicina a una risposta precisa, si può immaginare che un giorno saranno sul mercato antidolorifici per donne e farmaci per uomini. Una possibilità importante visto che, secondo le ricerche del Dr. Price, sono le donne a soffrire maggiormente di dolore cronico.

Questo articolo è stato letto 6 volte.

antidolorifico, dolore, donna, dopamina, ricerca, topi, uomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net