ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Scuola: Pezzopane, 'serve attenzione doppia per zone colpite da terremoti'-Cina: Scilipoti, 'esposto per silenzio La Vita in diretta su Tienanmen'-Ponte Messina: Siclari (Fi), 'unico modo per avere al Sud Alta velocità'-Ex Ilva: Patuanelli convoca sindacati il 9 giugno, faro su piano industriale-Vaticano: inchiesta, il ‘ricatto’ di Torzi davanti al Papa a udienza Santa Marta 26 dicembre 2018-Vaticano: inchiesta, il ‘ricatto’ di Torzi davanti al Papa a udienza Santa Marta 26 dicembre 2018 (2)-Vaticano: inchiesta, il ‘ricatto’ di Torzi davanti al Papa a udienza Santa Marta 26 dicembre 2018 (3)-Shoah: Pd, vicini a Fiano, sconfiggere razzismo e antisemitismo'-Vaticano: chi è Mincione, il finanziere con l'occhio per il mattone, e non solo/Scheda-Vaticano: chi è Mincione, il finanziere con l'occhio per il mattone, e non solo/Scheda (2)-Vaticano: chi è Mincione, il finanziere con l'occhio per il mattone, e non solo/Scheda (3)-Fase 3: Orlando, 'Circo Massimo di oggi conferma verdetto storia'-**Fase 3: Salvini, 'Mantellini disgustoso con Lombardia, ed è esperto per odio in rete'**-Fase 3: Gelmini, 'stop stretta contante e far emergere quello in circolazione'-**Vaticano: fonti, Mincione non ha ricevuto comunicazioni giudiziarie**-Coronavirus: Napoli (Fi), 'prestito con Mes o si finisce in mano a banche'-Vaticano: finanziere Mincione, 'ecco la mia verità, c'è offerta palazzo Londra da 300 mln'-Vaticano: finanziere Mincione, 'ecco la mia verità, c'è offerta palazzo Londra da 300 mln' (2)-Vaticano: finanziere Mincione, 'ecco la mia verità, c'è offerta palazzo Londra da 300 mln' (3)-Vaticano: finanziere Mincione, 'ecco la mia verità, c'è offerta palazzo Londra da 300 mln' (4)

Il cancro al rene nelle donne e la forma fisica

Condividi questo articolo:

Il grasso addominale riduce la possibilità delle donne di superare il cancro al rene, ma non quella degli uomini

Secondo una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista «Radiology», il grasso sul ventre è un problema molto grande se si sta cercando di superare un tumore al rene e si è di sesso femminile perché potrebbero diminuire le chance di guarigione; invece, se si è uomini, non è un problema visto che non esiste una correlazione. 

Lo studio ha analizzato la situazione di 77 donne e 145 uomini con un cancro del rene: la metà delle donne con elevate quantità di grasso sul ventre è morta entro 3 anni e mezzo dalla diagnosi, mentre oltre la metà delle donne con una bassa quantità di grasso sul ventre era ancora in vita dopo 10 anni.

Non avendo trovato alcun collegamento tra la sopravvivenza al cancro e il grasso sulla pancia degli uomini, i ricercatori della Washington University School of Medicine in St. Louis hanno concluso che il cancro del rene si sviluppa e progredisce in modo diverso negli uomini e nelle donne.

È molto interessante il fatto di iniziare a studiare il sesso come una variabile importante nel cancro poiché gli uomini e le donne hanno diversi metabolismi e chiaramente, quindi, un tumore crescerà in maniera diversa nei due organismi. Questo vuol dire che non solo è diverso il modo in cui viene trasportato il grasso, ma anche come le cellule usano il glucosio, gli acidi grassi e altri nutrienti; per questo si finisce per avere una condizione – ovvero l’eccesso di peso – che provoca due diverse reazioni per quanto riguarda le probabilità di sopravvivenza di un paziente a una malattia.

Questa connessione tra il grasso addominale femminile e le diminuite possibilità di superare il cancro al rene non dimostra una relazione di causa-effetto, ma indica una linea di ricerca che potrebbe portare a modi migliori per trattare le donne con questa patologia.

Questo articolo è stato letto 1 volte.

cancro, cancro al rene, grasso, Grasso addominale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net