ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana-Crollo Firenze, ingegneri: "Subappalto a catena ostacolo all’attuazione del piano sicurezza"

Drop by drop è una piccola foresta amazzonica portatile

Condividi questo articolo:

Un mini sistema di filtrazione basato sulle piante per ottenere acqua con metodi sostenibili<

Concediamoci di dire una banalità per una volta: troppo spesso l’acqua, bene assolutamente primario, viene data per scontata; troppo spesso le fonti idriche vengono sfruttate senza criterio creando problematiche giganti per l’ambiente. Concediamoci di dire questa verità fin troppo nota perché è proprio su questo ragionamento che prende il via l’interessante progetto di Pratik Ghosh, giovane laureato del Royal College of Art (RCA) per cui è fondamentale trattare ciò che abbiamo la fortuna di possedere con estrema cura. 

Il progetto di Ghosh si chiama Drop by Drop ed è un sistema di filtrazione dell’acqua basato sulle piante che permette di pulire le acque reflue domestiche mentre, in contemporanea, alimenta la crescita delle piante.

Il sistema di filtraggio è molto simile ai processi di traspirazione della foresta amazzonica: secondo Ghosh, infatti, il suo prototipo è una mini biosfera che opera mantenendo a livelli ottimali quattro fattori cruciali per la traspirazione – umidità, luce, calore e vento.

In pratica, una cupola di vetro copre una pianta, le acque da riciclare vengono aggiunte al sistema tramite tubi e quando, grazie alla luce, scatta la fotosintesi, il vapore acqueo emesso dalla pianta viene condensato e l’acqua distillata viene raccolta – una pompa controlla il flusso d’aria e aiuta a velocizzare il processo. Successivamente viene aggiunto del sale per trasformare l’acqua distillata in acqua potabile.

Il sistema non richiede molta manutenzione. Se il proprietario è lontano, Drop by Drop diventa una biosfera autosufficiente dopo che i tubi vengono bloccati, grazie ai microbi nel suolo e agli insetti che forniscono anidride carbonica – il sistema immette l’ossigeno nell’aria circostante.
Adesso, il prototipo impiega 12 ore per filtrare un bicchiere d’acqua, ma Ghosh ha detto che potrebbe essere scalato per coprire un tipico tetto di casa, arrivando a filtrare circa 158 litri in 12 ore.

Drop by drop from pratik ghosh on Vimeo.

 

Questo articolo è stato letto 80 volte.

acqua, Drop by drop

Comments (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net