ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Mafia: difesa Lombardo, 'Tuzzolino smentito da tutti i testi, racconta fatti disancorati da realtà'-Sport: Cozzoli, 'Paese ha voglia di sport, ripartiamo tutti assieme' (2)-Omofobia: ddl Zan diventa anche un gioiello, l'orafo dei vip lancia monile-Cinema: al Quirinale la presentazione dei candidati al 'David di Donatello'-Sport: Di Rocco, 'fondamentale ripartire della scuola, la bici oggi è uno stile di vita'-Calcio: Pirlo, 'ho tanta carica, siamo arrabbiati e daremo tutto'-Lombardia: ass. Rolfi, '6.500 controlli l'anno su vegetali extra-Ue'-Covid: Crimi, 'non vedo ostacoli a riapertura centri commerciali'-**Ponte Messina: ass. Rousseau contro M5S e Grillo, 'amnesia politica'**-**Ponte Messina: ass. Rousseau contro M5S e Grillo, 'amnesia politica'** (2)-**Russia: attivista Olga Misik condannata a due anni e due mesi di misure restrittive**-Criptovalute: Panetta, 'consumo per mining minaccia sforzi sostenibilità'-Calcio: Pirlo, 'non ho paura, penso solo al bene della Juventus'-Cinema: Mattarella, 'costruire il domani con arte e creatività per continuare a sognare'-Omofobia: Family Day in piazza a Milano contro ddl Zan, 'pensiero unico asfissiante'-Omofobia: Family Day in piazza a Milano contro ddl Zan, 'pensiero unico asfissiante' (2)-**Ergastolo ostativo: Mirabelli 'incostituzionalità annunciata ma non formalizzata'**-**Ergastolo ostativo: Mirabelli 'incostituzionalità annunciata ma non formalizzata'** (2)-Mo: Pallavicini (Coreis), 'sconcerto violenze in luoghi preghiera, basta giocare ai soldatini'-Sport: Barbaro, 'per riformare il sistema lo Stato deve tornare a fare lo Stato'

A New York le isole di rifiuti, per una citta’ piu’ pulita

Condividi questo articolo:

Come risolvere il problema dei rifiuti prodotti nella Grande Mela? Con le isole di compostaggio

 

Sono nate a New York le isole di compostaggio: per rispondere al problema dei rifiuti della Grande Mela si è pensato di dare vita a delle isole dove destinare il 30% dei rifiuti organici prodotti in città. New York non si affiderà più a discariche in altri Stati ma su strutture create sulle acque antistanti. I dati mostrano che i newyorkesi producono più di 14 milioni di tonnellate di rifiuti che di solito vengono inviate nelle discariche fuori dallo Stato per una spesa annuale di 300 milioni di dollari per il trasporto su gomma. Le isole di compostaggio produrranno non solo un risparmio economico, ma anche un risparmio di Co2.

 

A pensare all’isola di compostaggio sono stati i i giovani dello studio Present Architecture, che hanno così pensato ad un piano per trasformare i rifiuti organici di New York in isole polifunzionali intorno ad ognuno dei cinque distretti.

Ogni rete di isole nelle acque antistanti la Grande Mela sarà dotata di impianti di compostaggio a livello sotterraneo e poi ‘coperta’ con un parco pubblico pensile, dove potrebbero nascere orti comuni, strutture educative, e addirittura campi di sci di fondo durante l’inverno, stando non solo alla visione futurista dei progettisti ma anche ai rigidi e nevosi inverni newyorkesi.  Secondo gli ideatori, in totale ‘la rete aggiungerebbe 125 ettari di aree verdi pubbliche al territorio di New York riducendo traffico, rumore ed inquinamento’.

gc

Questo articolo è stato letto 50 volte.

compostaggio, riciclo, rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net