Virman Cusenza a Ecoseven.net: adotta un’isola verde. Cosi’ ho spronato Napoli

Condividi questo articolo:

Intervista di Ecoseven.net al direttore de Il Mattino, Virman Cusenza, che ha avuto l’idea di coinvolgere la cittadinanza nella cura degli spazi verdi della città, sotto casa, nei vicoli. In un momento buio della storia partenopea, il quotidiano fondato da Matilde Serao dà un forte impulso al suo ruolo sociale per una città che non può morire

 

Il Mattino, quotidiano di Napoli, ha lanciato un’iniziativa ’green’ tutta in chiave cittadina, Adotta un’isola verde, per rendere migliori le aree pubbliche della città, coinvolgendo la cittadinanza nella gestione e nella rivitalizzazione del verde in città. Ma come nasce quest’idea? Ecoseven.net lo ha chiesto al direttore de Il Mattino, Virman Cusenza che ne è l’ideatore: "l’iniziativa è di circa un mese fa, perché visto il brutto momento che la città vive per la storia dei rifiuti, cosa c’era di meglio che accompagnarla con un’attività del genere? E’ un’iniziativa educativa per la città, insieme ad azioni coma la raccolta differenziata, attraverso questa cura del verde sensibilizziamo la cittadinanza sugli spazi pubblici".

 

Cusenza dice di aver avuto l’idea mentre rispondeva alle lettere dei lettori, ma in più ci dice: "ho preso in prestito l’idea. Come diceva Lavoisier ’nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma’  e quindi ’mi sono ispirato a Luigi Barzini senior che quando diresse il Mattino, per fidelizzare i lettori fece una campagna e distribuì come omaggio ai lettori alcune piantine a piazza Plebiscito. Il Comune di Napoli poi ha sposato l’idea e la sta cavalcando e distribuirà, dopo aver censito le aree pubbliche da rendere verdi, sementi e piantine per rendere più verde l’iniziativa. Ovviamente il Comune vigilerà sullo sviluppo dell’iniziativa".

 

Ne approfittiamo anche per chiedere una considerazione sulla notizia di una cordata francese che si è candidata per adottare gli scavi di Pompei ed Ercolano: "Di Pompei si era parlato o se ne parlava come problema, paradossalmente per ‘merito’ dei crolli c’è stata la corsa ad occuparsene in chiave di opportunità e business. Va da sè che si tratta di ’adottare’ un’area archeologica che rimane di proprietà dello Stato, ma allo stesso tempo è indispensabile creare un sistema di logistica e un sistema di trasporti attorno a Pompei e agli scavi". (michele guerriero)

Questo articolo è stato letto 10 volte.

adotta un’isola verde, il mattino, iniziativa verde, intervista, intervista napoli, Pompei, virman cusenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net