ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Parola di volontario', premiato il giovane vincitore del contest social-Stop senatori a vita, da Palazzo Madama via libera all'art.1 del ddl Casellati-Caivano e gli insulti in politica, dai "cogli..ni" che votano a sinistra alla "str..nza"-Pd: "Sciogliere Nato? Tarquinio indipendente, posizioni su esteri le esprime partito"-De Luca, giornata complicata a Caivano: sfiorato incidente diplomatico con don Patricello-Morte Angelo Onorato, autopsia: "Nessun segno di violenza sul corpo"-Stem Women Congress, ass. Cappello: ‘Necessario cambiamento culturale molto forte’-Giboli (Edison): "Mio percorso sfidante e portatore motivazione nel voler crescere"-Stem Women Congress, Meriggi (Eng): "Importante role model persone concrete come riferimento per ragazze"-Salute, psichiatra De Filippis: "Giovani depressi perché soli e invisibili"-Impagnatiello, la relazione dello psichiatra: "Narciso patologico, controllore di due donne"-Salute, Mele (Lundbeck Italia): "Disagio giovanile non visto da genitori e insegnanti"-Salute, Vaccaro (Censis): "Con pandemia disagio giovani acuito che adulti non vedono"-Sciopero dei taxi il 5 e il 6 giugno 2024-Dante e studenti musulmani esonerati a Treviso: "Iniziativa della docente, non era concordata"-Kafd Globe Soccer Awards, Sardegna pronta per le stelle mondiali, Bellingham e Mbappè in corsa-"Sciogliamo la Nato", Tarquinio diventa un caso-Europee: Blu economy, candidati a confronto su ruolo Italia in politiche del mare-Benetton, Cda approva progetto bilancio: perdita netta di 230 milioni nel 2023-Riforme, scontro in Senato tra il renziano Borghi e Casellati: seduta sospesa

Mondiali: chi realizza la coppa tanto ambita?

Condividi questo articolo:

A realizzare la coppa del Mondo, non ci crederete, e’ una piccola azienda di…

 

Ambita da tanti e conquistata solo da una squadra: è la Coppa del Mondo, il trofeo per cui le squadre di calcio del pianeta si danno battaglia, inseguendo un pallone, su un prato lungo 120 metri e largo 90. Eppure, non tutti sanno, che in ogni premiazione, indipendentemente dal risultato e da chi l’ha alzata e la alzerà in aria, quella Coppa del Mondo è anche, per un pezzo, dell’Italia.

 Sì, perché, a realizzarla, dal 1974, è un piccola azienda di Paderno Dugnano, in provincia di Milano. L’azienda è la Gde Bertoni, con 12 dipendenti, la cui storia inizia  nei primi del ‘900, quando Eugenio Losa si mette a produrre distintivi e oggetti sacri con il suocero Emilio Bertoni. La svolta arriva nel 1960: l’azienda vince l’appalto per le medaglie delle Olimpiadi di Roma. Da quel momento la Gde Bertoni avrà un futuro costellato dallo sport.

Quando nel lontano 1970, infatti, la Fifa bandisce un concorso per disegnare un nuovo trofeo dei campionati del Mondo, lo scultore milanese Silvio Gazzaniga, direttore artistico della Bertoni invia bozzetti e prototipi di quella che poi sarà la coppa più ambita dalle diverse nazioni. ‘Così la Fifa ha subito avuto un’idea di come poteva essere il trofeo. Più che una coppa è una vera e propria scultura, con un forte simbolismo. È pure facile da impugnare e sollevare, nonostante il peso’, ha commentato Valentina Losa, 34 anni, succeduta al nonno Eugenio e al padre Giorgio nella guida dell’azienda. Nel 1972 arriva la comunicazione ufficiale della vittoria della Bertoni e nel 1974 la coppa viene assegnata per la prima volta alla Germania dell’Ovest, allora anche Paese ospitante della competizione.

 

La coppa del mondo è in oro massiccio, è alta 36, 8 centimetri e pesa 6 chili e 175 grammi. 

gc

Questo articolo è stato letto 41 volte.

campionati del Mondo, chi realizza la coppa del mondo, coppa del Mondo, mondiali, mondo

Comments (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net