Le orecchie fra gli strumenti preferiti dai cavalli per comunicare

Condividi questo articolo:

 

Uno studio invita ad approfondire le indagini sui movimenti delle orecchie che invece l’uomo non usa

 

 

 

 

Nitriti, sguardi, colpi di zoccolo. Ma sembrano le orecchie lo strumento preferito dai cavalli per comunicare. Uno strumento che l’uomo non usa a tal fine ma che invece molti animali prediligono. Uno studio pubblicato su Current Biology dimostra che i cavalli guardano con attenzione i movimenti delle orecchie dei loro simili per capire che intenzioni hanno e cosa stanno ‘pensando’ in quel momento. Lo studio, condotto da Jennifer Wathan e Karen McComb dell’università del Sussex, ha utilizzato delle maschere per coprire occhi e orecchie degli animali e ha studiato le reazioni dei loro simili davanti a dei secchi contenenti cibo. I risultati hanno evidenziato che la scelta degli animali era influenzata da quella degli altri cavalli quando essi potevano ‘leggere’ i movimenti della testa e delle orecchie, mentre era del tutto casuale quando le orecchie erano coperte. Lo studio dimostra altresì che anche gli animali con gli occhi collocati lateralmente (come appunto i cavalli) usano lo sguardo per comunicare.

 

Lo studio della mimica del cavallo è molto interessante perchè si tratta di uno degli animali con più ricca vita sociale e con forte interazione con l’uomo. Per questo gli esperti sottolineano l’importanza di approfondire lo studio dei movimenti delle orecchie anche in altre specie, quali strumenti privilegiati per comunicare.

as

 

Questo articolo è stato letto 1 volte.

cavallo, cavallo orecchie, cinque sensi, sensi, uomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net