La NASA lancia l’allame siccità negli USA

Condividi questo articolo:

L’emissione di Co2 può favorire grandi periodi di siccità nelle regioni del sud ovest degli USA secondo la NASA

Secondo uno studio della NASA il sud-ovest degli Stati Uniti e alcune regioni centrali possono andare in contro alla peggiore siccità degli ultimi mille anni. La causa? Ovviamente l’emissione nell’atmosfera dei famigerati gas serra.

I periodi di siccità previsti potrebbero durare dai 30 ai 35 anni e, se l’emissione di gas serra dovesse continuare a questi ritmi per tutto il ventunesimo secolo, c’è l’80% di possibiluità che si verifichino dei periodi di super-siccità tra il 2050 e il 2099.

Nel sud-ovest del paese il cambiamento climatico causerebbe la riduzioen delle pioggie e l’evaporazione dell’acqua dal suolo a causa dell’innalzamento della temperatura.

Per stabilire i livelli di siccità del passato i ricercatori hanno usato le piante secolari: quercie e pini crescono maggiormente negli anni umidi e quindi lasciano anelli più grandi e viceversa. Mettendo in confronto le dimensioni degli anelli durante gli anni per i quali si hanno i dati è possibile stabilire una media e capire il significato degli anelli antichi.
In questo modo è possibile calcolare il livello di siccità di periodi molto distanti nel passato.

Se le temperature del mondo aumenteranno c’è una pianta che resisterà meglio delle altre a questo nuovo clima.

a.po

 

 

 

Questo articolo è stato letto 5 volte.

allarme siccità, Nasa, siccità, usa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net