ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Quirinale: Provenzano, 'Salvini ministro? Non credo, governo leader improbabile'**-Quirinale: Provenzano, 'Mattarella? Sarebbe il massimo ma va rispettata sua volontà'-Scrittori: Renzi, 'forza Alessandro'-Quirinale: N. Dalla Chiesa, 'oltre 10mila firme appello per Bindi candidata'-Sci: Cdm, Ryding vince slalom Kitzbuehel e Sala sesto-Sci: Sbrollini (Iv), 'Goggia incanta, è la regina delle Dolomiti'-Covid: raddoppiati suicidi tra giovani, 'serve piano per salute mentale' dopo lockdown (2)-**Quirinale: Provenzano, 'spero da incontro Letta-Salvini candidato condiviso'**-Armetta (Avvocati Palermo): “No a giustizia basata solo su celerità a discapito diritti”-Giustizia: Ordine Avvocati Palermo, 'Ufficio del processo non sarà la panacea' (2)-Da vaccini a varianti, in un libro '101 domande e risposte' sul Covid-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown'-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown' (2)-Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Al II contagio pochissimi vaccinati seguono in presenza"-Scuola, Crimì (Forum famiglie): "Genitori hanno paura, vaccinati a II contagio stanno a casa"-Quirinale: Calenda, 'Sardine? Non ci facciamo mancare nulla...'-Tennis: Australian Open, Rublev ko al 3° turno con Cilic-Giustizia: corte Appello Milano, 'enorme aumento cause lavoro per stipendi bassi'-Quirinale: Lollobrigida, 'Fdi per Presidente che difenda interessi nazionali'-Calcio: Italiano, 'Vlahovic? Non vedo l'ora che finisca il mercato'

Il governo dice sì alle trivelle: le critiche degli ambientalisti

Condividi questo articolo:

Ombrina Mare è ormai il simbolo della lotta al petrolio made in Italy

Dopo mesi di critiche delle amministrazioni locali, di molti cittadini e delle associazioni ambientaliste, il Governo dà il via libera comunque alle trivellazioni a pochi chilometri dalla costa abruzzese.

È il progetto Ombrina Mare: una nuova piattaforma petrolifera, collegata a una nave-raffineria operante poco più al largo.

Traspare anche rassegnazione dalle parole di Greenpeace: ‘Non servono le proteste, le leggi dei governi locali, i referendum, i ricorsi. La Conferenza di questa mattina di fatto ignora ben due normative, approvate recentemente dalla Regione Abruzzo proprio per contrastare Ombrina Mare: il divieto di attività petrolifere entro le 12 miglia dalla costa (che peraltro è coerente con una legge nazionale aggirata da un decreto del governo Monti) e l’istituzione di un parco marino regionale in quel tratto di costa’.

Ombrina Mare in questi mesi è diventato simbolo delle lotte contro le trivelle nei nostri mari; nel frattempo tutte le regioni hanno adottato il ‘Manifesto di Termoli’ nel quale si esprime la contrarietà dei governi locali all’accentramento delle decisioni sui temi dell’energia e della ricerca e sfruttamento di petrolio e gas in particolare.

Ma la battaglia non è finita, come ricorda Greenpeace: ‘lo Sblocca Italia, predisposto per spalancare i nostri mari ai petrolieri, è al momento oggetto di un ricorso promosso da sette Regioni e pendente presso la Corte Costituzionale’.

 

Questo articolo è stato letto 9 volte.

governo, greenpeace, ombrina mare, petrolio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net