ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Pd: Letta, 'dibattito su vademecum Circoli in 2.949 assemblee con 39.742 iscritti-Def: via libera Cdm con scostamento di 40 miliardi-Fiere: Pazzali (Milano), 'bene Giorgetti e impegno Governo su De Minimis'-Tumori, al via campagna 'Mielo-Spieghi' su neoplasie mieloproliferative-Digital & Entrepreneurship in Sports: ex atleti professionisti a lezione di Sport Integrity e HR Management per una nuova carriera nella Digital Economy-Rifiuti, Coripet rinnova l'accordo con Anci-Covid, Aice: 'Per emofilici nessun rischio aggiuntivo con vaccino'-**Stellantis: Tavares, 'prepariamo piano offensivo ma con scelte di rottura'**-Governo: Bordo, 'Salvini continua ad attaccare Speranza, serve chiarimento'-Napoli, cinque i candidati per sindaco 'virtuale' Città di Partenope-Covid: Bellanova, 'arrivato momento di programmare ripartenze'-Pd: Martelli, 'i reggi moccolo di Conte fanno una corrente contro Letta'-Pd: Martelli, 'i reggi moccolo di Conte fanno una corrente contro Letta' (2)-Def: finito Cdm a P.Chigi-**Russia: da Usa stop ad acquisto bond e sanzioni contro sei compagnie**-**Pd: Letta vede sindaci, ok proposte su Pnrr per incontro Draghi e punto su primarie**-**Pd: Letta vede sindaci, ok proposte su Pnrr per incontro Draghi e punto su primarie** (2)-Musica: Achille Lauro, 'il mio nuovo album diviso a metà fra introspezione e sogno' (2)-Covid: Sensi (Pd), 'su stress bambini e ragazzi direzione Macron giusta, e non basta'-Russia: Casa Bianca, 'non necessario continuare traiettoria negativa relazioni'

Giappone, la seconda ondata dello tsunami colpisce le coste americane

Condividi questo articolo:

Detriti e resti dello tsunami che nel 2011 ha colpito il Giappone sbarcano sulle coste americane ricordando a tutti il tragico evento. Un pallone da football e’ stato restituito al proprietario 

Arriva la seconda ondata dello tsunami giapponese. E colpisce, questa volta, le coste americane, dove porta a terra gli oggetti risucchiati dal mare durante il maremoto giapponese del 2011. Terremoto, tsunami e scoppio della centrale nucleare di Fukushima: a ricordare la drammaticità e la consequenzialità degli eventi sono i rottami, gli stracci e i resti giapponesi, che trascinati dalle correnti marine sbarcano sulle coste dell’America. Sulle spiagge americane sono sbarcati già suppellettili, bottiglie vuote, album di foto, ritratti, legname edilizio e oggetti di plastica.

A ricordare il terremoto e lo tsunami sono migliaia di detriti, palloni sgonfi, bidoni, contenitori, mobili rotti, scatole e stracci, seguiti nella loro rotta marina da satelliti, oceanografi e navi della Guarda Costiera.  Secondo le previsioni  i piccoli e grandi oggetti risucchiati dallo tsunami continueranno a viaggiare per altri tre anni. Una parte dei detriti rimarrà intrappolata sull’isola discarica del Pacifico, l’area di Oceano dove milioni di tonnellate di rifiuti ruotano, dagli anni ’50, in un vortice esteso per centinaia di chilometri.

A esorcizzare il ricordo dello tsunami, però, arrivano anche gesti di tenero affetto. Il ‘Guardian’ inglese ha raccontato che un pallone da football che aveva raggiunto le isole Aleutine in Alaska è stato riconsegnato al proprietario, un bambino di nove anni della città di Rikunzentakata.

(GC) 

Questo articolo è stato letto 8 volte.

detriti tsunami america, detriti tsunami Giappone, resti tsunami Giappone, seconda ondata tsunami Giappone, tsunami Giappone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net